Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Clima > Una cozza ci salverà dall'erosione della costa

Una cozza ci salverà dall'erosione della costa

C'è progetto e riguarda la spiaggia toscana a ridosso delle Apuane

07 aprile, 18:50
Le cozze aderiscono agli scogli grazie ad una super-colla (fonte: Mark A. Wilson , Department of Geology, The College of Wooster). Le cozze aderiscono agli scogli grazie ad una super-colla (fonte: Mark A. Wilson , Department of Geology, The College of Wooster).

Potrebbero essere gli allevamenti di cozze a salvare dall'erosione la costa apuana: lo sostengono due studiosi di Massa, il geologo Riccardo Caniparoli e l'ingegnere Umberto Nesi, in un progetto dal titolo "Rimedio all'erosione e posti di lavoro". Il progetto prevede la creazione di 'barriere morbide', fatte di uno speciale materiale organico, simile a calze, dette reste. "Con le reste si crea una sorta di reticolato subacqueo - spiega Nesi - attorno a cui poi, per natura, crescerebbero mitili e più ne crescono, aggrappati a queste reste, più l'onda sbattendoci contro perde potenza e arriva sulla costa senza energia, quindi incapace di erodere". Gli allevamenti di cozze, secondo gli studiosi, potrebbero poi essere utilizzati a vantaggio dell'economia locale, attraverso una filiera mare- terra che darebbe lavoro a centinaia di persone. Il progetto è stato inviato anche al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA