Veneto
  1. ANSA.it
  2. Veneto
  3. >ANSA-IL-PUNTO/COVID:Veneto, Super Green pass senza tensioni

>ANSA-IL-PUNTO/COVID:Veneto, Super Green pass senza tensioni

Pochi i passeggeri lasciati a terra, crescono prime dosi vaccini

(ANSA) - VENEZIA, 06 DIC - Parte in Veneto senza grossi problemi di sorta la settimana dell'introduzione delle nuove regole di comportamento anti-Covid, e in particolare del Green pass "rafforzato" per l'accesso ai mezzi di trasporto e ad altri servizi.
    I contagi Covid-19 crollano in regione rispetto all'andamento dell'ultima settimana, anche per effetto del weekend. La curva dei casi flette a 1.709 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, dopo una serie di report quotidiani oltre i 3.000. Un dimezzamento dei numeri dovuto con ogni probabilità al fisiologico rallentamento del contact tracing la domenica. Si registrano anche 2 vittime.
    Il totale degli infetti dall'inizio della pandemia sale a 532.291, quello dei decessi a 12.005. Non si ferma comunque la crescita dei ricoveri negli ospedali: nei normali reparti medici si trovano 700 malati Covid (+44). Un ricoverato in meno invece rispetto a ieri nelle terapie intensive, per un totale di 122 pazienti.
    Sul versante della campagna vaccinale, tiene il trend in crescita delle prime dosi, con 2.297 inoculazioni registrate ieri. Il totale delle somministrazioni quotidiane è stato di 33.245, delle quali 29.883 addizionali/booster. I cittadini veneti con terza dose sono 693.290, pari al 14,3% della popolazione.
    Sul fronte dei nuovi controlli, stamani a Venezia sono stati circa una quindicina i passeggeri dei vaporetti trovati senza Green pass in salita, e quindi rimasti a terra durante le operazioni di verifica del certificato condotte dai controllori dell'Actv, l'azienda pubblica dei trasporti. Nessuno ha comunque creato problemi o ha protestato. Sono state complessivamente 4.500 le verifiche condotte nella mattinata tra il centro storico, il terminal di piazzale Roma, e quelli di Mestre e al Lido.
    A Verona i controlli sono scattati già alle 6:00 in zona Stazione a Verona Porta Nuova, dove transitano centinaia di autobus urbani ed extraurbani. Il piano delle verifiche predisposto da Prefettura e Questura vede il coinvolgimento di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale, assieme agli accertatori dell'Azienda Trasporti Verona. Problemi e ritardi invece a Treviso: "Ci sono stati finora vari assembramenti e ritardi - ha riferito il presidente di Mobilità di Marca (Mom), Giacomo Colladon -. Nei controlli ci stiamo facendo aiutare delle forze dell'ordine ma se per compensare le assenze degli autisti novax siamo costretti a far guidare i bus anche il personale normalmente impiegato per le verifiche, questa situazione non può continuare a lungo, la coperta è corta". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie