Cortina e il Natale: sindaco, bisogna essere flessibili

Pronti a cogliere ogni opportunità, ma per turismo Natale è 35%

(ANSA) - CORTINA D'AMPEZZO, 30 NOV - Cortina accende le luci del Natale, e rinnova le antiche tradizioni, come quelle dei doni di San Nicolò e dei dolcetti allo zenzero. Ma è indubbio che queste saranno festività molto particolari per la Regina delle Dolomiti, data ancora l'emergenza Covid nel Paese. "E' un Natale sicuramente diverso - dice il sindaco Gianpietro Ghedina - ma noi viviamo di turismo, di economia legata allo sci. Non vogliamo farci trovare impreparati. Abbiamo imparato, purtroppo.a navigare a vista. Ci stiamo preparando comunque al meglio. Bisogna essere flessibili, riuscire a reagire anche all'ultimo momento, verificare se ci sono opportunità. Non è facile, sia per l'organizzazione dell stagione invernale entrante, sia per gli eventi e le manifestazioni sportive che ospiteremo già dalle prossime settimane". "La stagione invernale è molto lunga - conclude Ghedina - ma c'è la consapevolezza che il Natale incide molto, circa il 35% del fatturato viene fatto in questo periodo. Per questo siamo preoccupati degli accadimenti, e delle decisioni, qualche volta difficilmente comprensibili, che potrebbe prendere il Governo". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie