Covid: screening Auronzo, adesione 33%, positività a 1%

Dopo una crescita dei casi di contagio nell'ultima settimana

(ANSA) - VENEZIA, 29 NOV - Si è svolto oggi, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite delle positività nel territorio, organizzato dall'Ulss Dolomiti in accordo con la Regione del Veneto e l'Amministrazione Comunale di Auronzo. Il Comune era stato interessato, a partire dall'ultima settimana di ottobre, da un crescente numero di casi positivi che ha coinvolto la casa di riposo, le scuole del territorio e quote significative della popolazione generale.
    Per ottenere ulteriori elementi di conoscenza sulla diffusione del contagio è stato organizzato uno screening mediante l'esecuzione di tamponi antigenici a tutti i soggetti residenti in Auronzo di età compresa tra 41 e 65 anni (nati tra il 1 gennaio 1955 e il 31 dicembre 1979), rientranti cioè nella fascia d'età più interessata dallo sviluppo epidemico, in analogia alla precedente utile esperienza condotta in tre Comuni del Comelico a fine settembre 2020. Dei 1089 cittadini in anagrafe appartenenti alla fascia d'età indicata (esclusi i soggetti già risultati positivi al Covid o sottoposti a misure di quarantena), si sono presentati allo screening, in modalità drive-in, 358 persone, pari al 33% della popolazione target.
    I positivi sono stati 3 (0,8%): a questi è stato immediatamente eseguito un tampone molecolare, come da protocollo. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie