Opere d'arte in sabbia per promuovere Jesolo all'estero

Tra le prime tappe ci sarà San Pietroburgo

(ANSA) - VENEZIA, 27 NOV - Un grande progetto culturale internazionale per il rilancio di Jesolo (Venezia). Un elemento evocativo e identitario e una forma d'arte divenuta negli anni distintiva della località balneare veneta - "le sculture di sabbia" - per affermare e diffondere l'immaginario di Jesolo nelle più importanti città d'Europa e in accordo con i più prestigiosi musei, insieme ai suoi valori di accoglienza e ospitalità.
    È stato questo il tema dell'incontro tenutosi tra il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia e Maurizio Cecconi Amministratore delegato di Villaggio Globale International - la società partner in Italia del Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, da oltre trent'anni operativa nella progettazione di beni culturali, valorizzazione territoriale e organizzazione di grandi eventi e mostre. E trapela che San Pietroburgo potrebbe essere la prima tappa di una tale azione di valorizzazione e promozione dell'eccellenza di Jesolo.
    "Nel 2018 quando il nostro Sand Nativity - dichiara il sindaco Zoggia - è stato per oltre un mese in Piazza San Pietro, ammirato dal mondo intero ho preso l'impegno di far diventare le sculture di sabbia ambasciatrici della qualità dell'accoglienza e dell'ospitalità di Jesolo. Continuando a puntare in alto, vorremmo poter coinvolgere i più importanti musei europei".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie