Coronavirus: tensione per tamponi a ospiti Cri Jesolo

Dg Ulss, 'alcune fazioni non vogliono farlo'

(ANSA) - VENEZIA, 31 LUG - Momenti di tensione questa mattina nella caserma della Croce Rossa Italiana, a Jesolo (Venezia), dove sono ospitati migranti che oggi avrebbero dovuto sottoporsi al tampone da parte del personale dell'Ulss 4 Veneto orientale.
    A testimoniare la difficoltà nell'eseguire le operazioni è stato il direttore generale dell'azienda sanitaria, Carlo Bramezza, che rende noto su Facebook la necessità dell'intervento delle forze dell'ordine.
    "In questo momento - ha scritto Bramezza - nella sede della Croce Rossa Italiana di Jesolo il personale del dipartimento di prevenzione sta facendo l'ultima tornata di tamponi agli immigrati che sono salvo nuove positività al termine del periodo di isolamento". Alcuni stranieri si sono rifiutati di sottoporsi alle operazioni e gli operatori dell'Ulss 4, con tutte le precauzioni del caso, la delicatezza e i timori della situazione, hanno cercato di convincerli a fare il test per verificare il loro stato di salute.
    "Il tutto con non poca difficoltà - aggiunge il direttore generale - dato che alcune fazioni di immigrati non vogliono farlo. Con l'aiuto delle forze dell'ordine il personale dell'Ulss sta cercando di fargli cambiare idea". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie