Non dichiara redditi, sequestro 1,7 mln

Operazione del Comando provinciale di Vicenza

(ANSA) - ROMA, 13 LUG - I Finanzieri del Comando Provinciale di Vicenza hanno eseguito il sequestro preventivo per equivalente di beni fino a concorrenza delle imposte evase di circa 1,7 milioni di euro nei confronti di una ditta individuale con sede a Schio (VI) e del suo titolare, cittadino Scledense.
    Gli accertamenti preliminari sulla base di gravi indizi di violazione alle norme tributarie emersi mediante l'analisi degli alert di rischio derivanti dalle interrogazioni alle banche dati in uso al Corpo hanno ricondotto l'operatività della ditta all'illecito fenomeno economico-finanziario del "sommerso d'azienda", non avendo questa presentato le dichiarazioni fiscali ai fini imposte dirette ed I.V.A. per tutte le annualità d'imposta dal 2012 al 2017. Le successive indagini di p.g., condotte dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Schio nell'ambito dell'operazione denominata "Errata opinio" ed avviate nel 2018 contestualmente all'esecuzione di una verifica fiscale, hanno permesso di far luce sulle condotte fraudolente commesse dell'indagato, raffigurato nel decreto di sequestro quale "archetipo dell'evasore totale", tramite la citata impresa individuale, attiva nei settori economici delle ricerche di mercato e sondaggi di opinione e del commercio all'ingrosso non specializzato. All'atto dell'avvio della verifica fiscale, il titolare, 65 anni, non aveva esibito alcuna documentazione contabile, asserendo che l'impresa fosse inattiva perlomeno da quattro anni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie