Coronavirus:Verona, resta no passeggiate

Il sindaco Sboarina, non è il momento di passi indietro

(ANSA) - VENEZIA, 1 APR - Su tutto il territorio comunale di Verona le passeggiate, anche di genitori con figli, resteranno proibite. "Non è il momento di fare un passo indietro - afferma il sindaco Federico Sboarina - l'ordinanza sindacale del 20 marzo, più restrittiva rispetto alla circolare Ministeriale emanata ieri, rimane in vigore fino al 3 aprile e vieta ogni tipo di passeggiata al di fuori dei motivi di necessità". Il provvedimento in vigore a Verona consente di poter uscire di casa solo per portare a passeggiare il cane entro un raggio di 200 metri dall'abitazione, e di muoversi a piedi solo per recarsi al lavoro o grave urgenza. Infine, permette passeggiate solo per motivi di salute, purché legittimate da un certificato medico. "Oggi - ha spiegato Sboarina - è il momento più difficile, la provincia di Verona ha superato Padova per numero di contagi e bisogna resistere. Lo stiamo facendo da tanto tempo e dobbiamo farlo ancora, non si può abbassare la guardia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie