Veneto

Rapina museo Verona,condanne per 31 anni

Processo senza corpi reato trattenuti ancora in Ucraina

(ANSA) - VERONA, 5 DIC - Oltre 31 anni di carcere per la rapina ai danni del museo di Castelvecchio del 19 novembre 2015 sono stati inflitti in tribunale a Verona a quattro imputati ritenuti colpevoli di rapina a mano armata in concorso e sequestro di persona. Il gip Luciano Gorra ha praticamente accolto le richieste del pubblico ministero Gennaro Ottaviano condannando a 10 anni e 8 mesi Pasquale Silvestri Ricciardi, a 10 anni suo fratello gemello Francesco, 6 anni alla moldava Svitlana Tkachuk compagna di Pasquale e a 5 anni per il connazionale di quest'ultima Victor Potinga. In precedenza gli altri due imputati, il bresciano Denis Damaschin e il moldavo Anatolie Burlac avevano patteggiato una condanna rispettivamente a tre anni e 4 mesi e il moldavo a un anno e otto mesi. Un processo senza corpo del reato. Le 17 opere d'arte trafugate a Castelvecchio, tra le quali capolavori di Mantegna, Rubens, Tintoretto, Pisanello, Caroto, non sono ancora state restituite dall'Ucraina, dopo essere state ritrovate lo scorso 6 maggio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie