Windsurf olimpico, reazione RS:X

World Sailing sempre al centro di dispute

Responsabilità editoriale Saily.it

Dopo le scelte del Council di World Sailing, la classe del windsurf olimpico in carica scrive a Kim Andersen: "Siamo scioccati, ma non molliamo". Il presidente della classe internazionale Carlo Dalla Vedova: "La lettera di Van Rijsselnerghe firmata solo da lui. I surfisti sono con la RSX, come dimostrano i risultati di un sondaggio." E rispunta il progetto Convertible...

 

La battaglia per il windsurf olimpico è appena agli albori. Quando tutto sembrava in favore di una tranquilla conferma della tavola RSX (già olimpica a Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016, si appresta a Tokyo 2020 alla sua quarta Olimpiade), al Mid Year in uno degli ormai consueti colpi di mano di World Sailing, c'è stato il voto a sorpresa del Council che ha rimesso tutto in discussione rinviando a futuri (e per ora indefiniti) trials per scegliere la tavola olimpica 2024.

Al centro della scena è finita la lettera della medaglia d'oro RSX in carica, l'olandese Dorian Van Rijsselnerghe, che criticava la RSX e invitava il Council a pronunciarsi per un futuro più moderno, che potesse vedere magari una tavola foiling. Presentata come una petizione con tante firma, in realtà la lettera di Dorian pare sia stata un fatto isolato, per quanto prestigioso sia il suo estensore, e per quanto successo abbia ottenuto nel Council.

Lo conferma a Saily il presidentre della classe RSX internazionale, l'italiano Carlo Dalla Vedova: " Non è vero che l'appello del campione olimpico sia firmato da tanti windsurfisti. La lettera di Dorian, “seasoned elite sailor” (come si definisce da solo, ndr), in realtà è firmata solo da lui. L'inglese Nick Dempsey (argento a Londra 2012 e Rio 2016) si è dissociato dal firmarla, e con lui tanti altri. I tentativi di boicottare il windsurf in passato sono falliti. La maggioranza dei regatanti della RSX vuole mantenere l’attuale “equipment”.

E così, dietro alla mossa dell'olandese (tra parentesi, Dorian dovrà sudarsi la qualifica olimpica per Tokyo 2020 perchè ha un fortissimo rivale giovane in casa, Badloe, attualmente in vantaggio...) escono fuori le "solite" di World Sailing in questo periodo: prima di tutto interessi in conflitto,  visto che Van Rijsselnerghe collabora con la campagna per il windsurf foil Starboard.

Insomma, siamo alle solite: decisioni prese nelle stanze dei bottoni seguendo pressioni e lobby, e non gli interessi della vela. Dalla Vedova: "Quali sono gli interessi in particolare della disciplina della tavola a vela? Devono essere valutati in maniera democratica, ascoltando tutti i velisti delle varie classi, senza discriminazione, e le decisioni devono essere prese nel rispetto della maggioranza."

La classe RSX contesta anche la ricostruzione che fa la lettera di Van Rijsselberghe a proposito del funzionamento della filiera dai giovani alla classe olimpica: "La filiera funziona, eccome - dice ancora Carlo Dalla Vedova - Al di là della moda del momento sui foil, i numeri parlano in favore della RSX. A Palma c'è stato un campionato record con 330 ragazzi, e per la prima volta una maggioranza di Youth sui Senior. Questo dimostra che la transizione funziona. E, al contrario di Dorian, lo dimostrano i numeri."

IL SONDAGGIO CONFERMA IL GRADIMENTO DELLA TAVOLA RSX - Un survey condotto dalla classe al proprio interno, con un numero record di partecipanti, e oltre 400 voti (408), conferma RSX come tavola preferita per la maggioranza degli atleti del windsurf. "Le alternative non esistono, sono fantasiose - insiste Dalla Vedova - Al Formula European Foil a Portimao Portogallo finito il 5 maggio, c'erano 23 partecipanti, tutti "spinti" in qualche modo a regatare. Una tavola che costa 7000 euro e che può essere messa in acqua dalla spiaggia con difficoltà visto il pescaggio del foil..."

"Aggiungo che la Classe RSX ha già dimostrato di essere attenta alle evoluzioni dell'“equipment”: nel 2016 dopo RIO, con la Neil Pryde fu presentato a WS il progetto RSX Convertible. Nessuno (nel 2016, 2017 e 2018) accolse con favore questo progetto. Se nel 2019 invece il progetto interessa siamo pronti a fare i “sea test” per ascoltare i pareri dei velisti, come proposto."

(I GRAFICI E I NUMERI DEL SONDAGGIO SONO TRA GLI ALLEGATI A DESTRA IN QUESTA PAGINA)

VIDEO: COME TI FOILIZZO LA TAVOLA RSX

COSA PUO' SUCCEDERE - La questione come detto è aperta. RSX era tranquilla e si ritrova sulla graticola, ma reagisce e a colpi di sondaggi recupera terreno. Dalla parte della classe c'è il supporto significativo delle federvela cinese. Tuttavia il voto del Council di fatto apre a una sessione di Trials complicatissimi: non saranno in gara infatti solo le 5 tavole che si erano candidate (RSX, Windsurfer, Starboard Foil, Windglider), ma teoricamente sarà un confronto aperto a tutte le equpment che volessero parecipare. Visto quanto accaduto per il Laser, la prospettiva è preoccupante.

E' interesse dell'Italia difendere la RSX, visto il lavoro di questi anni, il serbatoio giovanile in atto con l'attività Techno e RSX. Staremo a vedere gli sviluppi.

 

LA LETTERA DELLA CLASSE RSX A WORLD SAILING

Dear Mr. President Kim Andersen,

The result of the World Sailing Mid-Year meeting 2019 in London was definately a bad surprise to the RS:X Class.

By fully accepting and respecting the democratic voting process and the Council members votes, we were shocked and cannot agree with the statements made on this meeting by some Council members and the committee members, specially the WS Athletes Committee’s representatives!

At the meeting there was a group of people clearly and openly acting against the RS:X equipment by giving a different reasons why the RS:X equipment should not be re-selected to the Olympic Games 2024.

Many of these statements were just not true and were misleading the people when making the decisions.

The main and loudest argument against RS:X equipment was that no one wants to sail on RS:X equipment, ALL the windsurfing world is foiling today and every RS:X sailor wants the foiling equipment for 2024 Olympic Games.

By working every day with the RS:X fleet from about 65 countries from all 6 continents, it was clear that this statement just cannot be true! 

These unproven statments initiated the International RS:X Class Association to release the survey to collect the real FACTS what the windsurfers and their coaches REALLY want! (The survey can be found here: https://forms.gle/Cfe4sK7YJwqPCk9a8)

This survey is showing clearly that the staments made by Athletes Commission members, as the representatives of the sailors, and some committee and Council members are just based on their feelings or representing the top/elite sailors only and not the majority. Perhaps also to satisfy some companies who were bidding at the Windsurfing re-evaluation process.

The survey was released by email to 540 RS:X class sailors (including as Youth as ’Senior’ fleet sailors), 145 RS:X coaches and shared on RS:X Class Facebook and Twitter on 22 May 2019.

For now (29 May 2019) 416 responses received, from 54 countries and 5 continents (actually 6 continents as we combined the South and North America for this survey).

I belive you can agree the reaction of the windsurfers has been excellent and gives us a great information to make a fair statistics.

It is very clear that NOT ALL in this World are foiling or wants foiling for Olympic Games 2024. Also, as we expected, there are more people supporting the possibility of foiling for 2028 if the foiling equipment development stabilizes.

The Excel sheet with the results and diagrams is attached.

Responsabilità editoriale di Saily.it
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: