E Ambrogio Beccaria va alla prova del Figaro

Offshore di lusso in Francia, ci prova anche il navigatore italiano più atteso

Responsabilità editoriale Saily.it

ESORDIO NEL CIRCUITO FIGARO 3, L'ECCELLENZA - C’è sempre una prima volta e per Beccaria, classe 1991, primo italiano ad aver vinto la Mini-Transat nel 2019, arriva il battesimo in classe Figaro 3, considerata a tutti gli effetti l’eccellenza della vela oceanica mondiale. Ambrogio navigherà in doppio con il francese Achille Nebout, a bordo di Figaro 62 Primeo Energie – Amarris. I due partiranno per la prima regata della stagione Figaro 3, la seconda edizione della Sardinha Cup (dal 7 al 17 aprile)

 

Lui prima si sente in colpa per la fortuna di amare il mare e la vela e di essere così bravo da aver intrapreso la professione di navigatgore. Poi si rende conto che quando comunica, anzichè invidie raccoglie gioie e passioni al seguito della sua. Una scoperta che conviene a tutti: Boggi continua così!

IL POST DI AMBROGIO: VOGLIA DI RACCONTARVI TUTTO, PER STARE MEGLIO TUTTI

Mi rendo con di avere una fortuna incredibile a fare il navigatore come mestiere!
In tanti di voi siete obbligati a restare chiusi in casa e a rinunciare alle vostre passioni. Alcuni addirittura non possono fare il loro lavoro o vedere persone a cui vogliono bene. Anche per me in questa pandemia non è filato tutto liscio, ma mi reputo molto fortunato perché per lavoro continuo a girare posti incredibili e a navigare, sia in Mediterraneo che in Oceano Atlantico, su barche stupende.
A volte mi è capitato di sentirmi in colpa nel raccontarvi le mie avventure visto che magari voi invece non ve la passate così bene. Da alcuni giorni qui in Francia le cose si sono complicate maggiormente, sono state introdotte nuove misure più restrittive per contenere la pandemia. E questi miei dubbi sono venuti fuori ancora più forti.
Ho sempre pensato di fare un lavoro molto bello, ma senza nessuno scopo sociale: un mondo senza navigatori andrebbe avanti benissimo.
E poi invece negli ultimi post che ho fatto ho ricevuto molti messaggi dove mi avete ringraziato di farvi vivere da vicino le mie strane avventure salate.
Questa cosa mi ha molto colpito. La voglia di avventura, di sfida con sè stessi, di natura selvaggia, che sono un po' i valori che cerco di trasmettere, sono piu forti di prima in tanti di voi. E mi avete messo una voglia pazza di cercare di trasmetterveli al meglio.

AL VIA LA SUA PRIMA IN FIGATO, IN COPPIA CON UN FRANCESE - Tutti si chiedono come andrà Beccaria sul Figaro. Tra poco avremo le prime risposte... Ambrogio sarà al via in coppia con il francese Achille Nebout, classe 1990, originario di Montpellier, giovane navigatore che viene dalle classi olimpiche, dal 2019 naviga su Figaro 3 e ha dimostrato di avere un grande talento anche nelle regate oceaniche. Nelle regate di questa classe le barche sono monotipi, cioè tutte perfettamente identiche. Figaro 3, concentrato di tecnologia e d’innovazione e il frutto di una collaborazione tra i migliori architetti nautici del mondo, è inoltre è il primo monotipo al mondo dotato i foil.  

Alla Sardinha Cup si contenderanno la vittoria 40 navigatori, tra cui molti marinai esperti ma anche 11 esordienti sul circuito: ci saranno anche 5 donne e soltanto 6 non francesi.  Tra i veterani c’è Yann Eliès, che ha vinto la prima edizione insieme a Samantha Davies e fatto due volte il Vendée Globe. Tuttavia la vera sorpresa potrebbe essere Tom Laperche che naviga in doppio con Ronan Treussart, considerato in Francia il nuovo fenomeno della vela oceanica (non sono mancati i paragoni con Francois Gabart). Certamente anche l’equipaggio di Macif con Ewan Le Draulec e Pierre Quiroga darà filo da torcere ai nostri.

L’anno scorso avrei dovuto partecipare alla Transat AG2R La Mondiale e finalmente mettermi alla prova in questa classe, ma con la pandemia è stato tutto cancellato. Mi era rimasta lì”, commenta Beccaria. Questa sarà la mia prima regata in Figaro 3. Una classe che viene considerata l'élite della vela oceanica perché qui la maggior parte dei navigatori e delle navigatrici hanno più di 10 anni di attività sul circuito, conoscono a perfezione i segreti delle coste francesi, sono tutti professionisti affiancati da sponsor ambiziosi e inoltre le barche sono tutte uguali, quindi a contare sono solo il manico e le scelte strategiche. Io e Achille ci siamo allenati un paio di settimane quest'inverno per trovare la giusta sintonia a bordo e devo dire che i risultati sono stati molto soddisfacenti. Da subito mi ha dato grande fiducia. Non vedo l’ora di partire!”.

QUI LA CARTOGRAFIA TRACKING PER SEGUIRE LA REGATA IN DIRETTA

MA COSA E' LA SORDINHA CUP? - Il nome “Sardinha Cup” viene dalla rotta che seguono le sardine quando risalgono le coste dal Portogallo.  Partenza: domani 7 aprile ore 16,00. Al via dal 7 aprile a al 17 aprile, la seconda edizione della Sardinha Cup che apre il Circuito Figaro Beneteau, campionato francese di regata d’altura 2021, dove si confrontano le eccellenze della vela oceanica.

La partenza è da Saint Gilles Croix de Vie, culla dei cantieri Beneteau, prevede due tappe lunghe con partenza e arrivo da Saint Gilles Croix de Vie della durata di 2-3 notti: la prima (300 miglia circa) verso Capo Finisterre, in Spagna e la seconda (700 miglia circa) verso l’Irlanda.

La Sardinha Cup è aperta a tutte le barche Beneteau Figaro 3 conformi al regolamento della Classe Figaro 2019 e costituisce dunque la prima prova del campionato di Francia Elite de Course au Large, alla quale faranno seguito la Solo Maître Coq e la leggendaria Solitaire Urgo le Figaro, giunta alla sua cinquantesima edizione ed evento clou della competizione.

L’evento è organizzato dal Team Vendée Formation, il centro di allenamento del luogo che offre ai giovani un'esperienza unica di accompagnamento e formazione alla pratica della vela.

Responsabilità editoriale di Saily.it