Alberto Bona riparte: altra sfida Solitaire

L'Università dell'oceano

Responsabilità editoriale Saily.it

IL FIGARO NON SI FERMA: OGGI IL VIA - Per i 50 anni (1970-2020) della corsa iconica della vela oceanica, 35 skipper fortissimi, 1.826 Miglia Nautiche, prima tappa con giro del Fastnet. E' oceano senza risparmi. Il punto su Alberto

 

Giovedì 27 Agosto 2020 Parte il 30 agosto la regata più dura della vela francese, 51esima edizione de La Solitaire du Figaro. Alberto Bona unico italiano in gara in mezzo ad un plateau di grandi campioni. La Solitaire du Figaro prenderà il via domenica 30 agosto e Alberto Bona con la sua Sebago è alla seconda partecipazione. Mentre grandi eventi sportivi internazionali sono stati cancellati o rinviati, La Solitaire du Figaro si svolgerà dal 30 agosto al 20 settembre nella sua consueta formula a 4 tappe per una maratona di 3 settimane come amano da queste parti, 3 percorsi lunghi 500 miglia o più, e il gran finale di 24 ore.

Ad oggi, la grande scommessa della FFVoile e degli organizzatori, ha avuto successo: 3 i villaggi autorizzati per il pubblico locale, a Saint-Quai-Portrieux (tappa 1-2), Dunkerque (tappa 3) e Saint-Nazaire (tappa 4 Grand Final). Un grande lavoro di squadra per mettere in campo soluzioni reali e anticipare eventuali problematiche. Ad esempio, i briefing degli skipper saranno effettuati da domani fino alla giornata di sabato in videoconferenza, le consuete sessioni di firma saranno sostituite dalla distribuzione di manifesti pre-firmati dai marinai, i controlli di sicurezza e di misura, che generalmente si svolgono la settimana prima dell'inizio, si sono svolti la settimana scorsa nei principali centri di Figaro della zona, vale a dire Port-la-Forêt, Lorient e Saint Gilles-Croix-de-Vie.

Tra i 35 skipper in gara anche Alberto Bona, per il secondo anno unico italiano. Ben 15 tra i partecipanti sono saliti sul podio nelle passate edizioni, gli habitué del circuito (Xavier Macaire, Anthony Marchand, Alexis Loison, Gildas Mahe, Corentin Douget, Yann Elies, Hardy, Peron, Duthil, ecc.) e gli ex vincitori, in particolare quello dell'ultimo Vendée Globe, Armel le Cleac'h.

L'ITALIA SALE A BORDO CON BONA - A bordo di Sebago, il Figaro Bénéteau 3, Alberto Bona dovrà dimostrare una grande forza mentale per affrontare questo plateau di grandi campioni perlopiù “di casa” e le difficoltà della gara: ormai sappiamo quanto sia impegnativa l’imbarcazione, una strategia vincente e costanza nella prestazione faranno la differenza. Tappa 1: una navigazione di 642 miglia di andata e ritorno doppiando il mitico Fastnet! Le condizioni difficili e impegnative non mancheranno il 30 agosto nella baia di Saint Brieuc per l'inizio della 51a edizione de La Solitaire du Figaro.

"L'unico indicatore di rotta su questa prima tappa lunga sarà il faro Fastnet da lasciare a dritta. Il gioco rimane molto aperto per i velisti solitari fin dall'inizio, in quanto ognuno di loro si troverà ad elaborare il proprio gioco tattico secondo le trappole della Manica e del Mare d'Irlanda." spiega Francis Le Goff. "Appena partiti dalla baia di Saint-Brieuc, gli skipper navigheranno alla volta dell'Irlanda, superando l'arcipelago delle Isole Scilly e la sua DST (zona di separazione del traffico) nella parte occidentale della Cornovaglia inglese sia all'andata che al ritorno. Tutto sarà quindi possibile: passare al largo o all'interno delle isole. Una grande partita.

LE PAROLE DI ALBERTO BONA ALLA VIGILIA - “Finita l’edizione dello scorso anno, la mia prima esperienza in Figaro, ricordo di aver pensato: ci devo tornare. Sono fatto così, più la sfida è grande più mi appassiona. E vi assicuro che è grande... soprattutto se sei nato a Torino combattere contro i navigatori bretoni in mezzo ai loro scogli, correnti... gente che è una vita che naviga da queste parti. Mi sono preparato meglio, sono sceso nei dettagli... ovvio fin dove potevo, contando che ho uno dei budget più bassi della flotta. Ma in Figaro hanno valore anche altri aspetti ed è per questo che la classe mi piace. La cosa più importante è che ho una gran voglia di partire, sono fresco e motivato, il resto si vedrà. L’obiettivo è fare una bella prima tappa e andare a salutare il Fastnet."

Il programma Domenica 30 agosto: Grand Départ de la 51e édition de La Solitaire du Figaro Tappa1: Baie de Saint-Brieuc - Baie de Saint-Brieuc (3 settembre) Tappa 2 : Baie de Saint-Brieuc (6 settembre) - Dunkerque (9 settembre) Tappa 3 : Dunkerque (12 settembre) – Loire-Atlantique/Saint-Nazaire (16 settembre) Tappa 4 : Loire-Atlantique/Saint-Nazaire (18 settembre) - Loire-Atlantique/Saint Nazaire (19 settembre)

Cartografia del percorso 2020 e percorso della prima tappa

https://we.tl/t-OICNrDh8ex Sito ufficiale regata https://www.lasolitaire.com

Responsabilità editoriale di Saily.it