Vele della Marina, campagna estiva

Marina Militare

Responsabilità editoriale Saily.it

ORSA MAGGIORE, CAPRICIA, CORSARO II, STELLA POLARE - Partita da La Spezia la campagna estiva delle barche a vela della Marina Militare. A bordo i giovani aspiranti guardiamarina frequentatori del terzo anno dell’Accademia navale

 

Sono partite da La Spezia le barche a vela Orsa Maggiore, Capricia, Corsaro II e Stella Polare della Marina militare, per la tradizionale campagna d’istruzione estiva del 2020. A bordo gli Aspiranti Guardiamarina che hanno appena concluso la frequenza del 3° anno dell’Accademia navale. 

La Marina militare ha un naturale e indissolubile legame con la vela, anche a distanza di decenni dal tramonto dell’era dei velieri. L’esperienza su una nave a vela è centrale nella formazione di ogni marinaio che, a bordo, assimila i valori più importanti sui quali sarà imperniata la sua vita in Marina.

Navigare sulle barche a vela permetterà ai giovani ufficiali di imparare a lavorare insieme, far parte di una squadra e sviluppare l’attitudine al comando, alla guida di uomini e mezzi. Come tutti i marinai imbarcati, impareranno a vivere il mare e la condivisione con gli altri colleghi. Insieme diventeranno un equipaggio, creando legami indissolubili per la vita.

Vivere su una barca a vela significa anche conoscere gli elementi, ma soprattutto imparare ad amare e rispettare il mare. Questo è il tratto distintivo che caratterizzerà sempre ogni uomo o donna della Marina, anche quando a bordo di navi di ultima generazione, così come a terra, verranno destinati in incarichi di sempre maggiore responsabilità.

La campagna d’istruzione 2020 si concluderà il prossimo 10 settembre.

Responsabilità editoriale di Saily.it