Il mare in dono agli eroi Covid

Dagli applausi ai gesti concreti

Responsabilità editoriale Saily.it

“…E SARA’ BUON VENTO!” - Dall'idea di alcuni appassionati di nautica, l'iniziativa che punta a offrire al personale sanitario degli ospedali Covid una esperienza di navigazione quali graditi ospiti su una barca a vela o a motore, messe a disposizione da molti diportisti con generosità e riconoscenza. Dalla Liguria si è estesa in tutta Italia e cresce ancora. I primi contatti e riferimenti

 

“…E SARA’ BUON VENTO!” è il nome dell’iniziativa nata in Liguria e allargatasi a macchia d’olio in tutta Italia dall’idea di Pietro Romeo di Marina degli Aregai, condivisa con tre amici appassionati di nautica, Mario Salvai, Davide Negro e Ugo Musso, per ringraziare il personale sanitario di Terapia Intensiva e Sub Intensiva per lo sforzo profuso nell’affrontare l’emergenza sanitaria correlata alla diffusione del COVID-19.

Obiettivo dell’evento, far vivere al personale sanitario che accoglierà l’invito una esperienza di navigazione a bordo di barche a vela o motore. Le date dell’evento saranno decise non appena sarà possibile tornare a condividere spazi comuni, scambiarsi abbracci e strette di mano. I diportisti stanno confermando con entusiasmo la loro partecipazione. In pochi giorni infatti Ugo Musso, che opera nel porto di Marina Fiera di Genova, ha ricevuto adesioni da 59 barche a vela tra i 10 e i 16 metri e 5 imbarcazioni a motore che ospiteranno il personale degli ospedali di Genova e Provincia.

Nel Tigullio, con base su Chiavari ma adesioni provenienti da diportisti anche di Lavagna, Sestri Levante, Rapallo e Santa Margherita, i coordinatori dell’evento sono due Adelaide Giromella istruttore federale FIV, mattatrice di regate transatlantiche di cui l’ultima la Cape Town-Rio da cui è rientrata poco prima del lock-down e Vittorio D’Albertas velista con un ricchissimo palmares di vittorie, che ha combattuto un match race durissimo contro covid-19 dal quale è uscito vincitore.

Nel Golfo di La Spezia, Davide Negro e Luca Erba del Gruppo Valdettaro stanno ricevendo entusiastici consensi da parte dei diportisti che hanno le barche ormeggiate tra Porto Venere e Lerici, quindi anche Mirabello, Porto Lotti e Marina del Fezzano e da parte Attilio Cozzani che coordina il Comitato dei Circoli del Golfo di La Spezia e sta aiutando tutti i coordinatori ad organizzare la comunicazione sui social .

L’evento organizzato da Pietro Romeo a Marina degli Aregai ha suscitato riscontri calorosi da tutta Italia, sono immediatamente e con grande entusiasmo nati dei coordinatori locali in altri porti. L’iniziativa, il cui nome è stato coniato da Mario Salvai, ha infatti superato i confini liguri e nazionali: a distanza di pochi giorni, infatti, si sono aggiunti l’Argentario, Caorle, Carloforte, Fano e Pesaro, Gallipoli, Livorno, Marina di Cecina, Versilia e Mentone. Mentre stiamo scrivendo, è arrivata anche l’adesione da parte del porto di Mas Palomas, in Gran Canaria. Per maggiori informazioni i porti/club Nautici, Centri velici che volessero mettersi a disposizione possono prendere contatto con Romei tramite la pagina Facebook “Quelli che…la vela ed il mare”.

Non esiste alcuna società, associazione, comitato o Partita Iva che faccia capo a questa libera iniziativa. Si tratta di un’idea nata da privati cittadini che hanno deciso di condividerla con tanti altri. Anche il logo, di proprietà di un’agenzia di comunicazione, è stato concesso in uso gratuito.

CONTATTI

Genova Ugo Musso  - 3480078396 ugo.musso@marinehub.it

Golfo di La Spezia Davide Negro 3357857422 info@scuoladimaresantateresa.it

Golfo del Tigullio: Adelaide Giromella 3805060061 adelaide.giromella@northsails.com

Vittorio D’Albertas 3355642161 vittorio.dalbertas@gmail.com

Marina degli Aregai e prov. di Imperia Pietro Romeo - 3356432967 info@romeosailing.it

Responsabilità editoriale di Saily.it