Chi sono i nuovi campioni del mondo ORC

Campionato del Mondo 2019 ORC D-Marin

Responsabilità editoriale Saily.it

IN 5 VIDEO LA STORIA DEL MONDIALE - XIO, Selene-Alifax and Sugar 3 sono i nuovi Campioni del Mondo ORC Divisione A-B e C. Con l'armatore Marco Serafini un super equipaggio e il tattico Tommaso Chieffi. Sugar 3 trionfa in Divisione C, l'IY 11.98 estone-italiano con i Montefusco. Arrivederci a Newport 2020 - FOTO E CLASSIFICHE 

 

Un finale caratterizzato fino all'ultimo dall'incertezza. Per poter scartare il peggior risultato inshore le Divisioni A e C avevano bisogno di due ulteriori prove mentre la Divisione B di una sola da aggiungere al loro scoreboard. La mattinata e' iniziata con temperature elevate e molta umidita'. Solamente dopo le 10 una brezza proveniente da sud sui 7-9 ha permesso di far partire la prima prova della giornata per la Divisione A e C.

Il leader XIO, TP 52 di Marco Serafini, si aggiudica con un cartellino quasi perfetto questo Campionato del Mondo ORC senza sorprese. Gli sguardi tuttavia erano puntati su chi si sarebbe pizzato al secondo ed al trezo posto nella sua divisione.

Alla fine lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia con un secondo posto nella prova di oggi si assicura un argento davanti a Air is Blue, il TP 52 di Roberto Monti, che grazie ad un primo posto guadagnato nella prima prova disputata si piazza terzo a pari punti con Ex Officio. Questa e' la seconda volta per Monti ed il suo equipaggio che ripetono il loro risultato ottenuto al Campionati del Mondo ORC 2012 in Helsinki.

Dietro a Serafini, fanno parte dell'equipaggio vincente: Gabriele Giardini, Paolo Marcaccini, Alessio Marinelli, Ian Moore, Matt Cornwell, Giovanni Cassinari, Claudio Celon, Jaro Furani, Domenico Aiello, Milan Vujasinovic, Federico Bressan, Virgillio Torrecilla Perez ed il tattico Tommaso Chieffi.

"Questa settimana non e' stata facile come sembrerebbe," ha dichiarato Chieffi, che con Serafini ai Mondiali del 2013 in Ancona ha fatto parte dell'equipaggio vincente di Hurakan. "Avevamo la barca piu' performante, il che ci ha dato un vantaggio nel poter gestire la nostra regatta, ma il margine in tempo compensato e' sempre stato minimo costringendoci a stare sull'attenti per tutta la settimana. Abbiamo fatto particolare attenzione alle due prove lunghe visto che i risultati di entrambe non potevano essere scartati. Voglio sottolineare l'impegno di Marco il nostro armatore-timoniere. Ha timonato per il 70-80% delle prove ed ha fatto un ottimo lavoro in condizioni meteo diversificate: vento leggero, vento forte, mare piatto ed onda."

La Divisione B aveva bisogno di una sola prova per poter usufruire dell'unico scarto previsto. Questo avrebbe determinato l'ordine finale tra i tre Swan nelle prime posizioni della classifica. A vincere quattro delle cinque prove inshore e' stato Andrea Rossi su Mela. Un eccezzionale secondo posto nella prova di oggi consideto il fatto che dopo un ora e venticinque minuti di regatta il loro distacco in tempo compensato dal primo e' stato di soli 3 secondi. A causa dell'undicesimo posto nella regata offshore il team di Rossi si aggiudica il terzo posto nella sua divisione.

DIVISIONE B, VINCE SELENE-ALIFAX - Con cinque punti di vantaggio Selene-Alifax lo Swan 42 di Massimo De Campo si aggiudica il Campionato del Mondo 2019 ORC nella Divisione B, titolo che condivide con i membri del suo equipaggio: Michele Meotto, Camillo Galiano, Lorenzo Pujatti, Andrea Bussani, Branko Brcin, Alessandro Alberti, Sergio Michieli, Alberto Leghissa, Fulvio Manuelli, Giovanni Battista Ballico, Massimo De Campo e Pierclaudio De Martin.

L'evento piu' importante della giornata si e' svolto sul campo di regata della Divisione C, dove Hebe V, l'M37 di Zdenek Jakoubek con un vantaggio di 8 punti su Sugar 3 partiva favorito per il titolo assoluto nella divisione. Nulla dava a pensare che con una serie di vittorie e tre secondi posti Hebe V potesse cedere il gradino piu' alto del podio all' Italia 11.98 Sugar 3 di Ott Kikkas secondo in classifica provvisoria.

Il timoniere Sandro Montefusco, con parole dubbiose, affermava questa mattina: "Insomma, questi Cechi hanno regatato molto bene durante tutta la settimana. L'unica cosa che possiamo fare e' navigare al meglio e fare la nostra regata." Come ogni leader di classifica sa bene, nella giornata finale la pressione puo' giocare brutti scherzi. Tutto puo' andare storto in un batter d'occhio.

Ed e' proprio questo che sembra essere successo ad Hebe V: una partenza incerta, il traffico nel mezzo della flotta non ha permesso all'equipaggio Ceco di rimontare lo svantaccio della partenza. In una flotta di 50 barche un errore simile puo' costare caro ed il loro 13° posto lo conferma. Solo grazie alla cattiva performance di Tanit IV Medilevel di Maria Jose Vila Valero nella giornata di oggi, Hebe V riesce ad aggiudicarsi un argento in classifica generale.

DIVISIONE C, PER SUGAR IL SUCCESSO E'... DOLCE - Con un 1-7-1-3-4-1, l'equipaggio Estone-Italiano con Ott Kikkas, Sandro e Paolo Montefusco, Matteo Polli, Maurizio Loberto, Paolo Bucciarelli, Siim Ots, Marjaliisa Umb sull’Italia Yachts 11.98 Sugar 3 vince il titolo di Campione del Mondo ORC – C nelle acque di Sebenico. Questo team per tutta la serie non è mai sceso sotto il settimo posto e ha conquistato ben tre primi posti su sei regate. Sono arrivati al mondiale avendo avuto poco tempo per ottimizzare la barca ma il team sembra esserci riuscito benissimo. L’abilità sul campo di regata di Ott Kikkas è nota per essere arrivato terzo all’Europeo in Polonia nel 2017 e secondo a Parnu in Estonia nel 2015 ed averlo vinto nel 2013 in Svezia.

“Oggi siamo usciti nella speranza di fare pià regate possibili e di combattere fino all’ultimo l’avversario Hebe. Sapevamo che sarebbe stata dura conquistare l’Oro, ma eravamo pronti a tutto. Per noi era la prima volta con questa intensità di vento, senza avere ancora grande conoscenza della barca. Alla fine l’11.98 non ci ha deluso neanche in queste condizioni e ci ha consentito di vincere la prova mentre l’avversario ha commesso il suo primo e unico errore di questa serie di regate. Siamo onorati di aver battuto un equipaggio, quello di Hebe, così forte” commenta Matteo Polli con i panni ancora bagnati per il tradizionale tuffo in porto.

Corrado Annis armatore e timoniere dell’IY 9.98 Lady Day festeggia la conquista del terzo gradino del podio nella divisione Corinthian: “E' stato un campionato bellissimo come location e per le situazioni che abbiamo incontrato sul campo di regata. Abbiamo ribadito il terzo posto nei Corinthian, replicando il risultato del 2017. Siamo contenti della prestazione e lavoreremo per migliorare ancora”.

Sono arrivati a Sebenico con una barca varata da pochi giorni quindi devono ancora ‘prenderci la mano’ ma hanno voluto confrontarsi subito con i più forti. Si tratta di Scugnizza, team pluricampione, ora su un IY 11.98 “l’armatore o ‘Cap’ come lo chiamano a bordo è comunque soddisfatto della barca per la prima volta su un campo di regata: anche senza ottimizzazioni è comunque molto competitiva e scattante. La molta sfortuna nella prima regata (la lunga non scartabile, ndr) ha deciso l’evoluzione del mondiale, e anche le proteste hanno avuto interpretazioni che probabilmente sono state influenzate da eventi passati. Ma il team ha affrontato le regate con il coltello tra i denti” dice Giada De Blasio tornata alle regate dopo un’assenza giustificata da una magnifica bimba. Italia Yachts  chiude questo mondiale con 4 barche tra i primi 15 , Sugar 3 -  IY 11.98 – Ott Kikkas 1°, Giulia – IY 9.98 – Rudolf Vrestal  9°, Lady Day – IY 9.98- Corrado Annis 11° (3° Corinthian), Scugnizza – IY 11.98 – Enzo De Blasio 13 ° , Take a Five Jr – IY 9.98 – Brenno Dal Pont 19°, e sarà al prossimo Mondiale ORC, nel 2020 a Newport (USA).

Vincitori della Corintian troviamo l'XP 44 WB di Gianclaudio Bassetti settimo in Divisione A, il Farr 40 MP30+10 di Armando Pierdomenico nella Divisione B e Tanit IV Medilevel nella Divisione C.

FINZI: ARRIVEDERCI AL MONDIALE 2020 A NEWPORT - "Oltre ai vincitori, vogliamo congratulare tutti gli equipaggi che hanno partecipato a questo Campionato del Mondo ORC," ha detto il Presidente Bruno Finzi, che questa settimana ha lavorato con la Giuria Internazionale. "Vogliamo fare i complimenti agli organizzatori, gli sponsors, il comitato di regata, il comitato tecnico, la giuria e tutti i volontari per il loro grande impegno. Vogliamo invitare tutti gli equipaggi il prossimo anno al Campionato del Mondo Newport USA. La regatta si svolgeraà dal 25 Settembre al 3 di Ottobre 2020. Un'occasione unica per regatare in uno dei posti piu' famosi della vela mondiale."

www.orcworlds2019.com

www.orc.org

Responsabilità editoriale di Saily.it
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: