Sanità: causa Covid sospesi trattamenti terapia Dolore

Pescarmona, tema non cessa di essere una delle nostre priorità

"La pandemia del Covid 19 ha comportato negli ultimi mesi la sospensione dei trattamenti antalgici invasivi e dell'attività ambulatoriale ordinaria, essendo stato il personale medico e infermieristico utilizzato per altre mansioni. Sono state garantite le sole visite urgenti per i pazienti oncologici e affetti da altre patologie dolorose acute che hanno necessitato di trattamenti farmacologici specialistici". Lo ha detto Lorenzo Pasquariello, responsabile della struttura di terapia del Dolore dell'Usl, in occasione della Giornata del Sollievo, che si svolge il 31 maggio. "Con il lento ritorno alla normalità - aggiunge Pasquariello - auspichiamo di riprendere le attività di presa in carico dei pazienti con dolore cronico, oncologici e non".
    "L'Azienda Usl è stata tra le prime in Italia a dotarsi di un Comitato ospedale senza dolore - spiega Angelo Michele Pescarmona, Commissario Usl - e poi le azioni si sono estese al territorio. L'attenzione alla sofferenza, al dolore nel senso più ampio del termine, rappresenta un obiettivo condiviso da tutte le strutture aziendali. Anche in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando, questa tematica non cessa di rappresentare, per noi, una delle maggiori priorità". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie