Valle d'Aosta

Monterosa Spa affida incarico su fattibilità Cime Bianche

Ma è tensione in maggioranza, scontro tra Bertschy e Minelli

 La Monterosa SpA ha affidato un incarico per uno studio preliminare che valuti la fattibilità del collegamento intervallivo di Cime Bianche. Ma sulla vicenda è tensione in maggioranza, con uno scontro in Consiglio Valle tra l'assessore allo Sviluppo economico Luigi Bertschy e l'ex assessora ad Ambiente e Trasporti Chiara Minelli.
    A dare notizia dell'incarico è stato il presidente della Regione, Erik Lavevaz, in risposta ad una interpellanza presentata proprio da Minelli. Lo studio è stato affidato per un costo di 403 mila euro, con un ribasso del 45 per cento. Lo scontro però si è consumato sul parere che Minelli aveva richiesto, in qualità di assessora, all'Avvocatura regionale rispetto all'azione di sette associazioni ambientaliste che nel 2020 avevano diffidato Monterosa Spa e Regione dal realizzare impianti in Zone di Protezione Speciale, nei siti della Rete Natura 2000. Parere richiesto il 21 dicembre 2020 e che ha avuto risposta ("La diffida delle associazioni ambientaliste non pare essere sostenuta da argomentazioni particolarmente pregnanti) nell'aprile 2021. Bertschy si è detto all'oscuro: "La consigliera Minelli si è ben guardata dal dire ai colleghi della giunta di aver ricevuto una risposta dall'Avvocatura che lei aveva interpellato".

 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie