Valle d'Aosta

Aggravi, fare ordine in sistema assistenza anziani

Barmasse, in bilancio chiederò stanziamento maggiore per servizi

"E' necessario fare ordine nel sistema di assistenza territoriale e delle microcomunità, ma per procedere, bisogna prima aver condotto approfondimenti e analisi, anche sulle prospettive dell'utenza, sulla valutazione complessiva del sistema, sulla sostenibilità di progetti. Penso alla Casa di riposo J.B. Festaz di Aosta". Lo ha detto Stefano Aggravi (Lega Vda) in un'interpellanza sulla riorganizzazione delle microcomunità per anziani.
    "Mi auguro - ha aggiunto - che si cominci a ragionare sul medio termine, con valutazioni più puntuali sull'evoluzione della nostra comunità, tenendo conto dell'invecchiamento progressivo: nel Piano della salute che stiamo aspettando dovranno esserci scelte che guardino oltre la pandemia e che risolvano la situazione emergenziale in cui versa l'Usl da tempo. Occorrerà pensare quindi alla sostenibilità del nostro sistema, anche alla luce di quanto vissuto in epoca Covid".
    "L'impegno economico della Regione per finanziare tutti i servizi agli anziani - ha replicato l'assessore alle politiche sociali, Roberto Barmasse - ammonta a quasi 25 milioni di euro.
    Per venire incontro agli enti locali e coprire totalmente i costi del servizio, l'Assessorato intende richiedere, nella predisposizione del bilancio 2022-2024, uno stanziamento maggiore. Una riorganizzazione dei servizi rivolti agli anziani sul territorio comporta un ripensamento complessivo".
    "Uno degli obiettivi da perseguire - ha proseguito - è quello di potenziare i servizi domiciliari, rivolti a soggetti autosufficienti o parzialmente tali, riservando il più possibile ai soli anziani che non possono essere accuditi a casa l'accesso alle strutture residenziali, da differenziare per livelli di intensità assistenziale. Vanno dunque valorizzate le reti familiari, ad esempio con strumenti di supporto ai caregiver.
    Anche per la nostra regione è emersa la necessità di costruire ospedali di comunità e case della salute, oltre alle strutture socio-sanitarie che stanno transitando in gestione diretta dell'Usl. Sorge poi anche la necessità di individuare puntualmente i costi, in modo da sostenere, nel lungo periodo, i servizi residenziali per anziani".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie