Legalità: Vda aderisce ad Avviso pubblico, rete contro mafie

Bertin, 'rischi infiltrazione con pandemia, si farà formazione'

La Valle d'Aosta ha aderito all'associazione Avviso Pubblico, la rete di enti locali e regioni per la formazione civile contro le mafie.
    L'iniziativa risponde a un ordine del giorno approvato dal Consiglio Valle a gennaio 2020, che impegnava la giunta ad aderire all'associazione e a organizzare attività di formazione e informazione rivolta innanzitutto ad amministratori e personale della pubblica amministrazione. E' previsto che un primo incontro sarà organizzato a giugno mentre un ciclo formativo si terrà tra settembre e la fine dell'anno, ha anticipato in conferenza stampa il presidente del Consiglio regionale, Alberto Bertin, che rappresenterà la Valle d'Aosta nell'assemblea dei soci dell'associazione (a cui aderiscono 459 enti pubblici, tra cui 11 regioni).
    "La pandemia e la crisi economica - ha sottolineato Bertin - che ne è derivata non ha fatto altro che acuire il rischio di infiltrazione delle organizzazioni mafiose nei territori, in particolare quelli del Nord Italia". Presente anche il presidente di Avviso pubblico, Roberto Montà, sindaco di Grugliasco "In questa fase delicata - ha detto il presidente della Regione, Erik Lavevaz - in cui il tessuto economico sarò avvolto, io spero, da un momento di ripresa, l'importante il rovescio della medaglia è che ci sarà una possibilità di infiltrazione mafiosa, vista la particolarità del momento. Credo che occorra conoscere il più possibile questa minaccia" e su questo fronte "Avviso pubblico, con i suoi 25 anni di 'know how', è un alleato".
    L'obiettivo è di diffondere una corretta conoscenza dei rischi dei fenomeni della corruzione e delle infiltrazioni mafiose. Ma anche offrire strumenti interpretativi e di azione concreta nella logica della prevenzione e del contrasto, avvalendosi di buone prassi amministrative già sperimentate. Il tutto - nelle intenzioni degli aderenti all'associazione - va nella direzione di restituire senso di responsabilità e di possibilità di azione a tutti i cittadini, favorendo la costruzione e l'implementazione di reti sociali capaci di contrastare questi fenomeni. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie