Fase 3: Morelli (Av), ddl dettato da priorità

Priorità: sanità, scuola e attività economiche

   Il disegno di legge di variazione al bilancio regionale "è corposo, articolato su diverse aree di intervento dettate dalle priorità del momento, suscettibile di essere integrato e migliorato dall'apporto del dibattito in Consiglio". Lo ha spiegato in Consiglio Valle la capogruppo di Alliance Valdotaine, Patrizia Morelli. "La sanità è un settore da mettere in sicurezza, anche nel possibile ritorno dell'epidemia, soprattutto per quanto riguarda l'organizzazione dei servizi sul territorio, che vanno rinforzati per consentire all'ospedale di svolgere il suo ruolo principale", ha precisato.
    Quanto all'indennità Covid prevista nel testo "non è un contributo elettoralistico - come sostiene qualcuno - ma è l'espressione tangibile della riconoscenza della comunità valdostana nei confronti di chi ha operato in questi mesi, rischiando e dimostrando una abnegazione totale". La scuola, secondo Morelli, "dovrà riaprire in sicurezza garantendo pari opportunità a tutti in termini di spazio, di risorse umane e dotazioni adeguate: per questo gli enti locali devono essere messi nelle condizioni di intervenire con tempestività". Infine, la capogruppo di Av ha evidenziato la priorità delle "attività economiche valdostane, tutte pesantemente provate e con necessità di prospettive, andando ad agire su un duplice binario intervento: compensare le perdite subite e favorire la ripartenza con un'attenzione alla salvaguardia dell'occupazione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie