Valle d'Aosta

Incidenti montagna: cade sul Dente del Gigante, morto lecchese

Alpinista precipitato per 50 metri durante discesa

Un alpinista italiano di 65 anni, originario di Cortenova (Lecco), è morto nel pomeriggio di giovedì 22 luglio in un incidente sul versante francese del massiccio del Monte Bianco.
    E' precipitato per circa 50 metri durante la discesa in corda doppia di una parete del Dente del Gigante ed è morto a causa delle ferite riportate, nonostante i tentativi di rianimazione.
    L'incidente è avvenuto verso le 16,30, quando si trovava a 3.850 metri di quota insieme a due compagni di cordata italiani, recuperati illesi ma sotto shock. Sul posto è intervenuto il Peloton de gendarmerie d'haute montagne di Chamonix.
   La vittima dell'incidente avvenuto giovedì 22 luglio sul Dente del Gigante è Francesco Galperti, classe 1955, pensionato di Cortenova (Lecco). Lascia la compagna con cui viveva. "Cecco aveva fatto scalate impegnative ed era benvoluto da tutti. Quando organizzavamo attività legate all'alpinismo chiedevamo spesso la sua collaborazione", ricorda il sindaco, Sergio Galperti. "Era stato - aggiunge il primo cittadino - membro del Consiglio comunale, una persona carismatica, di spessore. Sua nipote è tutt'ora in Consiglio comunale con me". Ora "dopo che questo incidente ce lo ha portato via, speriamo che riposi in pace nel silenzio delle sue montagne". La salma al momento è ancora in Francia. Riguardo alla dinamica dell'incidente, aggiunge il sindaco, pare che "gli altri due alpinisti non abbiano assistito alla caduta dato che Cecco stava preparando da solo la discesa e loro due si trovavano più in alto".

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie