Valle d'Aosta

Concorso negato a prof positivo, ora attende assunzione

Dopo ricorso al Tar ha potuto svolgere prova suppletiva

E' ora iscritto nelle graduatorie di merito e attende l'assunzione in ruolo l'insegnante valdostano precario a cui era stata inizialmente negata la possibilità di partecipare alla prova scritta del concorso straordinario del 19 febbraio scorso perché in isolamento domiciliare per Covid sino al giorno successivo. Ad aprile il Tar della Valle d'Aosta infatti aveva accolto la sua istanza (presentata dall'avvocato Sacha Bionaz) in attesa dell'udienza di merito, ordinando alla Regione di provvedere a istituire una prova suppletiva per consentirgli di partecipare al concorso.
    La selezione, bandita nel 2020, prevede l'assunzione di 97 posti a ruolo nelle scuole secondarie della Valle d'Aosta.
    Il Tar, con la sentenza di merito, oltre a sancire la cessazione della materia del contendere, afferma che la Regione Valle d'Aosta "resta istituzionalmente investita dell'indizione dei concorsi, sicché a nulla rileva, ai fini della corretta intimazione in giudizio, che il materiale disimpegno delle procedure avvenga per prassi consolidata di concerto e con l'ausilio tecnico-logistico dell'apparato ministeriale statale".
    "Con l'esito di questa vicenda giudiziaria - dichiara Luigi Bolici, segretario del Savt-Ecole, sindacato a cui è iscritto il docente - si aggiunge un ulteriore argomento alle istanze che stiamo promuovendo come sindacato scuola per addivenire ad una norma di attuazione che assegni alla Regione le prerogative per organizzare autonomamente i concorsi scuola".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie