Valle d'Aosta

Pazienti Covid-negativi trasferiti da ospedale a Rsa Variney

La microcomunità diventa Unità di Cura residenziale estensiva

La Residenza sanitaria assistita (Rsa) di Variney diventa Unità di Cura residenziale Estensiva per soggetti Covid-negativi e già da oggi riceverà i primi pazienti trasferiti dall'ospedale Parini.
    Il direttore generale dell'Usl VdA, Marco Ottonello, spiega la decisione di attivare 15 dei 34 posti disponibili in Rsa: "Prima di tutto la possibilità di decongestionare l'ospedale, con evidenti vantaggi sul piano della pressione sui posti-letto del Parini. Poi, la possibilità di riconvertire tempestivamente, nel caso di un'ulteriore riacutizzazione della situazione pandemica, i posti letto disponibili destinandoli ad eventuali pazienti Covid-positivi. La struttura potrà anche essere riorganizzata in due aree distinte e separate per ospitare sia pazienti positivi, sia quelli negativi".
    Quelli in arrivo da oggi a Variney sono, secondo la direttrice del Distretto 2 dell'Usl Francesca Faelli, "pazienti post-acuti non positivi al virus Sars CoV2, che necessitano di assistenza o che devono essere sottoposti a riabilitazione. Si tratta di pazienti dimissibili dall'ospedale ma che non possono essere mandati a domicilio, per esigenze cliniche puntuali o per problematiche di carattere sociale e assistenziale".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie