Valle d'Aosta

Valle virtuosa e Adu, su Cime bianche possibile danno erariale

Associazioni, "pronte a coraggiosa battaglia legale"

"La spesa prevista per lo studio di fattibilità del collegamento delle Cime Bianche, pari a oltre 900 mila euro, potrebbe essere riconosciuta come un danno contabile per la Regione. Di questa somma, i 250 mila euro destinati alla progettazione definitiva sono invece illegittimi, dato che il Consiglio regionale aveva votato - a maggioranza - solo per il primo livello di progettazione". Lo denunciano in una nota Valle virtuosa, il progetto fotografico 'L'ultimo vallone selvaggio. In difesa delle Cime bianche' e Adu. Il riferimento per Cime Bianche, zona che "presenta diverse criticità ambientali", è al "precedente del Terminillo nei pressi di Rieti, un progetto simile di impianto di risalita bloccato dal Ministero".
    "Le associazioni - si legge nel comunicato stampa - sono quindi pronte anche a una battaglia di tipo legale per la coraggiosa difesa del vallone delle Cime Bianche, del suo patrimonio da conservare e trasmettere alle nuove generazioni il più possibile intatto, con quella lungimiranza che è troppo spesso sostituita da un amore solo propagandistico per il territorio".
    Domenica 18 luglio un centinaio di persone hanno partecipato all'escursione da Frachey di Ayas alle Cime Bianche per protestare contro l'ipotesi di collegamento intervallivo funiviario tra Ayas e Cervinia.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie