Valle d'Aosta

Covid: da lunedì aiuti a partite iva, b&b e aziende agricole

Vda, domande bonus anti-crisi attraverso piattaforma telematica

Si aprono lunedì 19 luglio, a partire dalle 14, i termini per richiedere i bonus destinati alle imprese e ai titolari di Partita Iva, ai gestori dei bed and breakfast e alle aziende agricole, previsti nell'ambito degli aiuti anti-crisi Covid della Regione autonoma Valle d'Aosta.
    Il primo contributo una tantum a fondo perduto (articolo 9 della legge regionale 15/2021) da 2.000 a 25.000 euro, in base al fatturato complessivo, è destinato ai titolari di Partita Iva in Valle d'Aosta che, tra ottobre 2020 e marzo 2021, abbiano ridotto il fatturato almeno del 30 per cento rispetto al 2019 e al 2020. Il contributo può aumentare fino a 45.000 euro in casi di forti riduzioni di fatturato. Le risorse complessivamente disponibili ammontano a 49 milioni di euro.
    Il secondo bonus (articolo 10) riguarda invece i gestori di bed & breakfast che abbiano registrato una riduzione dei ricavi almeno del 30 per cento. Il contributo è di 2.000 euro. Alle attività di B&B avviate tra ottobre 2019 e il 23 marzo 2021 sono invece destinati 1.000 euro a prescindere dalla riduzione dei ricavi. In totale sono disponibili 200 mila euro.
    Alle aziende agricole valdostane, il cui titolare risulta iscritto come coltivatore diretto presso la sezione Inps della Valle d'Aosta e dotate di una Produzione Standard, riferita al 2020, pari o superiore a 10.000 euro vengono concessi contributi (articolo 11) da 1.500 a 4.500 euro. Le domande potranno essere inoltrate tramite il portale new.regione.vda.it/vdariparte. Per richiedere informazioni è stato attivato il numero verde 800 006 300.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie