Valle d'Aosta

Mafia: Valle d'Aosta, salgono a 10 le interdittive emesse

L'ultima è per società noleggio auto, negata sospensiva da Tar

Salgono a dieci le interdittive antimafia emesse a partire dal 2015 in Valle d'Aosta. L'ultima società colpita è la Fly cars srls, azienda di noleggio veicoli con sede legale ad Aosta, in via Porta Praetoria. Il provvedimento è stato firmato dal questore di Aosta, Ivo Morelli, il 31 marzo scorso.
    L'amministratore unico, residente in Calabria, ha fatto ricorso al Tar della Valle d'Aosta contro il provvedimento. I giudici amministrativi hanno bocciato la richiesta di sospensiva: da una prima analisi "il rischio infiltrativo - si legge nell'ordinanza - poggia su un quadro di consistente spessore indiziario" basato sulle "costanti frequentazioni" dell'uomo "con soggetti gravati da gravi precedenti penali, anche di stampo mafioso" e i "rapporti con la compagine familiare e parentale, ove figurano soggetti di indubbia caratura criminale".
    Sei delle interdittive emesse negli anni scorsi riguardano imprese edili o di movimento terra mentre tre sono nei confronti di aziende agricole che si occupano di allevamento di bestiame (dopo la modifica del codice antimafia, che rende passibili di interdittiva le aziende con amministratori che si sono macchiati di reati come la truffa ai danni dello stato e la truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie