Valle d'Aosta

Mostre: Cervino protagonista al Forte di Bard

Narrazione fotografica su trasformazioni climatiche

Il Cervino è protagonista della mostra allestita al Forte di Bard dal 9 luglio al 17 ottobre prossimo. Le sale delle Cannoniere ospitano nell'ambito del progetto 'L'adieu des Glaciers', al suo secondo anno, l'esposizione 'Il Monte Cervino: ricerca fotografica e scientifica'.
    La mostra propone una narrazione fotografica tra passato e presente, con l'apporto di autorevoli ricerche scientifiche, non solamente glaciologiche, rivolte alle trasformazioni climatiche, ambientali e antropiche in Valle d'Aosta. Più di 70 studiosi hanno risposto all'invito a contribuire all'esposizione. Tra i capolavori fotografici esposti ci sono le vedute realizzate a fine '800 da Vittorio Sella e Francesco Negri e una sequenza di 28 fotografie della scalata al Cervino della Principessa Maria José di Piemonte con le guide alpine Luigi Carrel e Giulio Bich.
    Esposti anche inediti fotogrammi delle imprese di Walter Bonatti, Catherine Destivelle, Kílian Jornet Burgada e Hervé Barmasse.
    In parallelo il Museo delle Alpi accoglie l'allestimento 'Icona Cervino', che esplora la dimensione più iconica della Gran Becca, attraverso le opere dell'artista Alessandro Busci, le creazioni di Emilio Pucci, le imprese alpinistiche di Hervé Barmasse e le celebri immagini di Mike Bongiorno.
    Proseguono sino al 31 agosto le mostre fotografiche 'Wildlife Photographer of the Year' e 'C'era una svolta, Come siamo cambiati e come è cambiata l'Italia attraverso 75 anni di immagini dell'ANSA'. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie