Covid, Valle d'Aosta accelera su green pass regionale

Presidente Lavevaz: 'Allo studio applicazione dell'Azienda Usl'

Dopo la Provincia autonoma di Bolzano anche la la Regione Valle d'Aosta intende accelerare sull'istituzione di un green pass regionale. Lo ha spiegato oggi il presidente Erik Lavevaz: "Con l'assessore alla Sanità abbiamo in corso alcune valutazioni importanti su iniziative per cercare di anticipare ciò che sta avvenendo a livello nazionale". Il green pass "dovrebbe essere gestito da una applicazione legata al sistema informatico dell'Azienda Usl - ha detto Lavevaz - che possa permettere di avere i dati aggiornati in tempo reale e che quindi consenta un controllo immediato". 

Covid: Lavevaz e Barmasse, strumento agile per spostamenti - "La nostra intenzione è quella di dare ai cittadini uno strumento agile e veloce per attestare le condizioni che permetteranno di spostarsi con maggiore libertà e di accedere a servizi, a livello nazionale ed europeo. La direzione è esattamente opposta a quella di imporre vincoli". Così il presidente della Regione Valle d'Aosta Erik Lavevaz e l'assessore alla sanità, Roberto Barmasse, spiegano l'intenzione di anticipare a livello regionale l'iniziativa di un green pass. "Poiché a livello nazionale e internazionale si sta andando verso la predisposizione di un 'pass', - spiegano - non vogliamo farci trovare impreparati e abbiamo avviato un approfondimento con le strutture dell'Azienda Usl che consenta ai cittadini di dimostrare con facilità di appartenere alle categorie di vaccinati, persone guarite o risultate negative al test nei tempi previsti".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie