Valle d'Aosta

Vaccini: protesta sindacati pensionati, manca programmazione

"Unica cosa certa è che anziani dovranno aspettare settimane"

"Ad oggi non risulta esserci una vera e propria programmazione in Valle d'Aosta che metta nero su bianco quanti e quando gli anziani potranno essere vaccinati.
    L'unica cosa certa è che dovranno aspettare diverse settimane, mentre nelle altre regioni si sta già procedendo alle vaccinazioni". Lo scrivono, in una nota, i sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil che "stanno raccogliendo le preoccupazioni di numerosi valdostani in merito alla situazione di forte incertezza della campagna di somministrazione dei vaccini per il Covid-19".
    "Questa incertezza sui tempi - proseguono i sindacati - sta creando preoccupazione e paura, anche di fronte alle varianti del virus sempre più diffuse. E purtroppo in Valle d'Aosta la variante inglese è già arrivata, come dimostrano le ultime notizie diffuse dagli organi di informazione. È necessaria la massima chiarezza, nonché risposte rapide e concrete dall'assessorato regionale alla Sanità, perché sulla salute dei cittadini non si deve indugiare". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie