Agricoltura: Sapinet, in Psr premiare capacità spesa Vda

Assessore intervenuto in riunione Commissione politiche agricole

"Ho chiesto che, nella ripartizione delle risorse a disposizione, si tenesse conto della capacità di spesa dimostrata dalle singole Regioni, per premiare quelle, come la Valle d'Aosta, che hanno saputo utilizzare i finanziamenti messi a disposizione". Lo spiega l'assessore all'Agricoltura, Davide Sapinet, dopo essere intervenuto alla riunione della Commissione Politiche Agricole della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, riunitasi in videoconferenza, nella discussione sul riparto delle risorse del Fondo europeo agricolo di sviluppo rurale che dovranno essere assegnate alle Regioni per il 2021 e il 2022. Per capacità di spesa la Valle d'Aosta si è collocata al terzo posto a livello nazionale. "Credo che questo - aggiunge Sapinet - sia tanto più importante in un momento di grave crisi come quello che stiamo attraversando e nel quale le risorse assegnate sono di grande aiuto per sostenere i nostri settori agricolo e forestale a far fronte alle tante criticità".
    In attesa della definizione della nuova programmazione, che prenderà avvio nel 2023, il 2021 e il 2022 saranno due anni di transizione, nel corso dei quali, per l'erogazione degli aiuti al mondo agricolo e forestale, saranno applicati i criteri attuali del Psr 2014/20 ma con nuove risorse finanziarie che devono ancora essere assegnate.
    L'incontro del 20 gennaio scorso ha riunito gli assessori regionali competenti in tema di agricoltura per discutere dei criteri da adottare nella ripartizione dei fondi destinati alle Regioni per il biennio 2021-22. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie