Ritorno in seconde case, a Courmayeur piano 'anti struscio'

Sindaco, niente folla ma ci aspettiamo un po' più di gente

   Un piano 'anti-struscio' per disciplinare la passeggiata dello shopping e garantire la sicurezza sanitaria dei villeggianti nel centro di Courmayeur: in vigore già a Natale sarà questo lo strumento con cui nei prossimi fine settimana e, soprattutto, nelle vacanze di carnevale l'amministrazione comunale della località del Monte Bianco intende far fronte al probabile aumento di presenze dopo il via libera di Palazzo Chigi alla possibilità di raggiungere le seconde case. Inoltre saranno potenziate le navette verso la val Ferret, una delle mete più frequentate delle Alpi.
    "Non ci aspettiamo un'affluenza grandissima, ma pensiamo che incominci ad esserci un po' più di gente anche perché il numero di seconde case a Courmayeur è elevato e, a parte lo sci alpino, tutto il resto si può fare: passeggiate, sci nordico, escursioni di scialpinismo, ci sono molte possibilità", spiega il sindaco Roberto Rota.
    "La zona di assembramento più probabile è il centro di paese - aggiunge Rota - dove saranno in vigore le indicazioni di prevenzione anti-Covid sull'uso della mascherina, sui comportamenti e sulla viabilità pedonale: credo che queste regole siano sufficienti, dovessero però esserci troppi assembramenti abbiamo pronte misure più restrittive". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie