Covid: Castelli (Usl),ospedale da campo rimane utile riserva

'Con Isav porta non è chiusa'

"L'ospedale da campo rimane un'utile riserva, non c'è alcuna intenzione di chiuderlo perché strutture di questo genere sono sempre preziose in momenti come questi".
    Così il direttore sanitario dell'Azienda Usl della Valle d'Aosta, Maurizio Castelli, spiega all'ANSA gli scenari futuri riguardanti i ricoveri Covid nella regione.
    Quanto poi alla clinica di Saint-Pierre, che attualmente non ospita più pazienti positivi, Castelli precisa: "Con la società Isav la porta non è chiusa, valuteremo modalità di supporto in condizioni particolari".
    Nella struttura sanitaria allestita dall'esercito all'Espace Aosta, dove attualmente sono ricoverati 5 pazienti Covid, "si è deciso sin dall'inizio di ospitare persone che esigono una bassa intensità di cura; al momento la situazione non è di particolare stress per l'ospedale Parini e quindi riusciamo a gestire l'attività". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie