COVID, il punto in Valle d'Aosta

Valle d'Aosta da domenica in zona gialla. Indice trasmissibilità Rt migliora leggermente

La Valle d'Aosta da domenica sarà in zona gialla. Il passaggio, assieme alla Provincia autonoma di Bolzano, alla Campania e alla Toscana, avverrà per scadenza dell'ordinanza vigente. Nel frattempo il Tar della Valle d'Aosta ha respinto la richiesta di sospensiva del Governo contro l'ordinanza con cui la Regione Valle d'Aosta ha riaperto mercoledì bar e ristoranti, in deroga alla fascia arancione in cui si trova ancora.

Dopo alcune settimane di riduzione, il numero di contagiati da Covid in Valle d'Aosta torna a crescere, seppur di sole 5 unità. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi (24) superano infatti i guariti (16) e si registrano tre nuovi decessi. Complessivamente i positivi sono ora 500. Le persone sottoposte a tampone sono state 100. I ricoverati sono 70, di cui 35 nell'Ospedale regionale Parini di Aosta, 30 nella clinica Isav di Saint-Pierre e 5 nell'ospedale da campo dell'Esercito. L'indice puntuale di trasmissibilità Rt del Covid-19 della Valle d'Aosta è a quota 0,57. Il dato, in lieve calo rispetto a quello fornito la settimana scorsa (era 0,6) è emerso durante la conferenza stampa del ministero della Salute sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale. Per la regione alpina la classificazione complessiva di rischio è "moderata" (altre cinque regioni sono a rischio "basso" e tre "alto"). L'incidenza di nuovi casi per 100 mila abitanti, in un periodo di 14 giorni, è di 305,97 (il dato medio italiano è di 374,81) mentre nella rilevazione della settimana scorsa era di 458,96.

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie