Covid: Savt, dialogo sociale prima che situazione sfugga di mano

'Per Valle d'Aosta rischio crisi devastante'

"Se si vuole evitare che la situazione sfugga di controllo e si rischi che la disperazione abbia il sopravvento sulle persone, con l'inevitabile conseguenza che le manifestazioni di piazza alle quali abbiamo assistito in questi giorni siano solo l'inizio di un disagio incontrollato è fondamentale avviare un confronto urgente tra parti sociali e Governo regionale". Lo suggerisce, in una nota, il Savt.

Secondo il sindacato autonomo il confronto deve riguardare "le soluzioni necessarie per la gestione sanitaria dell'emergenza e per garantire le dovute risposte alla crisi sociale ed economica". "Alla luce di quanto previsto nell'ultimo Dpcm - spiega ancora il Savt - la Valle d'Aosta rischia di entrare in una crisi economica e sociale devastante. Impianti a fune chiusi, Casinò chiuso, stagione invernale a forte rischio, attività di bar e ristorazione a mezzo servizio, con inevitabili conseguenze su tutti gli altri settori commerciali ed economici: con questo scenario è difficile immaginare un futuro roseo per la nostra Regione".

Il sindacato, inoltre, suggerisce di "fare una ricognizione delle risorse economiche che sono a disposizione del bilancio regionale, comprese quelle stanziate nei mesi scorsi e non ancora utilizzate, e subito dopo approvare delle azioni importanti di sostegno per il sistema socio-economico e per garantire la giusta dignità alle persone".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie