Alpinismo: Cazzanelli e Ratti ripetono 'trittico' del Freney

Sulle orme di Casarotto che 38 anni fa lo fece in invernale

Le guide alpine François Cazzanelli e Francesco Ratti hanno firmato la ripetizione estiva del trittico del Freney (Monte Bianco), a distanza di 38 anni dall'exploit in invernale di Renato Casarotto. Gli alpinisti sono partiti il 29 luglio dalla Val Veny e sono rientrati il 31 luglio dopo aver percorso la via Ratti-Vitali sulla parete ovest dell'Aiguille Noire de Peutèrey, la via Gervasutti-Boccalatte al Picco Gugliermina (bivacco sotto un grosso sasso a causa dell'arrivo di un temporale), la via Bonington al Pilone Centrale del Frêney, per giungere poi in vetta al Monte Bianco dove hanno continuato fino al rifugio Gonnella.
    Per questo concatenamento sono indicate dalle guide "forti difficoltà alpinistiche su roccia e ghiaccio, con enormi dislivelli in salita per raggiungere gli attacchi, per gli spostamenti, per le discese". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie