Comuni: si dimettono 8 consiglieri Courmayeur

'Giunta Miserocchi non ha più numeri per amministrare'

Dimissioni in blocco oggi di otto consiglieri comunali di Courmayeur per "mettere fine all'attuale esperienza amministrativa con la speranza che Courmayeur possa tornare a essere amministrata in modo adeguato ed efficiente".

Hanno lasciato l'incarico Fabrizia Derriard, Massimo Sottile, Daniela Scalvino e André Savoye (componenti del gruppo consiliare La Nuova Via), oltre che Alberto Vaglio e Roberta D'Amico (componenti del Gruppo Misto) e Marco Salvato e Raffaella Sarteur.

"L'attuale governo di Courmayeur non possiede più gli 8 voti minimi necessari per definirsi maggioranza e per poter amministrare il paese. Dunque - spiega in una nota il gruppo La Nuova Via - non può in nessun modo garantire il rispetto del programma elettorale proposto e votato dal Consiglio Comunale, unico organo sovrano e di garanzia". 

Le dimissioni di 8 sui 15 consiglieri comunali di Courmayeur comporta lo scioglimento del consiglio e la cessazione dalla carica del sindaco, del vice sindaco e della giunta. La normativa regionale riguardante il Sistema delle autonomie in Valle d'Aosta prevede che "i Consigli comunali sono sciolti con deliberazione della Giunta regionale, sentito il Consiglio regionale". Il presidente della Regione dovrà poi firmare il decreto di nomina del commissario che avrà il compito di traghettare il Comune verso le elezioni, che si potrebbero tenere entro la fine dell'anno.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie