Fase 3: accordo Stato-Regioni, a V. d'Aosta 84 mln nel 2020

Governo accoglie richiesta compensazione crisi Covid

Nel 2020 la Regione autonoma Valle d'Aosta avrà a disposizione 84 milioni di euro in più rispetto alle disponibilità previste. I fondi derivano da un accordo tra lo Stato e le Regioni e Province autonome in materia finanziaria legata all'emergenza Covid.

Il Governo ha infatti dato via libera alla proposta, sostenuta dalle Regioni a statuto speciale e dalle Province autonome di Trento e Bolzano, che avevano chiesto la compensazione delle minori entrate dovute alle gravi ripercussioni che l'emergenza Covid ha generato sull'economia dei territori, per garantire il finanziamento dei servizi essenziali alla popolazione.

Oltre al miliardo di euro del DL Rilancio, lo Stato si è impegnato a stanziare un ulteriore importo di 1,6 miliardi di euro, acconsentendo a una riduzione del concorso al risanamento del debito pubblico nazionale delle Autonomie speciali per 2,6 miliardi di euro nel 2020. Inoltre - secondo quanto riferisce una nota della Regione Valle d'Aosta - lo Stato si è impegnato entro il 30 novembre 2020 a siglare un ulteriore accordo per l'anno 2021. "Soddisfazione - spiega il comunicato diffuso oggi - è stata espressa dal Presidente della Regione che ha seguito la trattativa assieme agli altri Presidenti delle Autonomie Speciali". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie