Albergatori Vda, estate tiene ma incognita settembre

Richieste da turisti dopo disdette in Liguria per caos traffico

"A luglio e agosto il turismo alberghiero sembra tenere, si punta ad arrivare al pareggio alla fine dell'anno. Il grande interrogativo è il mese di settembre, è un'incognita a causa del calo degli stranieri". Lo ha detto il presidente dell'associazione valdostana degli albergatori (Adava), Filippo Gérard, durante la presentazione di una ricerca sulle decisioni di soggiorno dei turisti italiani e francesi nella stagione estiva, elaborata dal Centro Transfrontaliero sul Turismo e l'Economia di Montagna dell'Università della Valle d'Aosta.
    "Sicuramente siamo penalizzati dal traffico aereo che ha rallentato - ha aggiunto - ma tutto sommato la Valle d'Aosta risulta meno penalizzata dal punto di vista turistico grazie alle regioni limitrofe. Si lavora molto con piemontesi, lombardi e liguri. Negli ultimi giorni è stata registrata anche la richiesta di camere da parte di chi aveva già prenotato la vacanza al mare in Liguria ma ha cambiato idea a causa delle code e del caos sulle strade liguri". "In generale - ha aggiunto Gèrard - i turisti non rinunciano alla vacanza ma fanno soggiorni più brevi. Sono stati registrati buoni afflussi nei fine settimana e nelle singole giornate. Va bene il settore degli appartamenti in affitto anche per la sicurezza sanitaria".
    Infine, segnala Gèrard, negli ultimi giorni "ci sono state cancellazioni da parte di gruppi svizzeri a seguito di un aumento di casi di Covid". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie