Valle d'Aosta

Trovato corpo scialpinista, forse è neurologo torinese

Era scomparso il 23 novembre scorso in zona Cimetta Rossa

Il Soccorso alpino valdostano ha recuperato il corpo senza vita di uno scialpinista nella valle di Champorcher. "Con buona probabilità - si legge in una nota - potrebbe trattarsi di Daniele Caneparo, di 55 anni, il medico neurologo di Torino che non aveva fatto rientro da una gita scialpinistica lo scorso 23 novembre, nella zona della Cimetta Rossa".
    "Avevamo avviato le ricerche immediatamente dopo aver ricevuto l'allarme per il mancato rientro - spiega il direttore del Soccorso alpino valdostano, Paolo Comune - ma le condizioni meteo avverse e le forti nevicate durante il giorno della gita e nelle ore successive, con circa due metri di neve e un pericolo valanghe di livello 4-marcato, avevano complicato le operazioni, condotte sia tramite sorvoli sia con l'impiego di squadre da terra, con tecnici del soccorso e unità cinofile. Abbiamo eseguito numerose ricerche anche nel periodo successivo, senza successo".
    La svolta è arrivata oggi quando un escursionista ha avvistato la punta di uno sci che spuntava dalla neve.
    La salma è stata consegnata alla guardia di finanza di Cervinia per le operazioni di riconoscimento e di polizia giudiziaria. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie