Coronavirus: per Comune di Aosta 'buco' di 2,5 mln

Galassi, mancati introiti destinati ad aumentare

Il lockdown è costato al Comune di Aosta 2,5 milioni di euro. La cifra è stata fornita oggi in Consiglio comunale dall'assessore alle finanze Cristina Galassi, rispondendo a una interpellanza della consigliera Carola Carpinello (L'Altra Valle d'Aosta). I mancati introiti dovuti all'emergenza sanitaria del coronavirus sono "destinati ad aumentare", ha spiegato Galassi prevedendo una ripresa economica lenta. Le voci interessate dalla riduzione delle entrate riguardano, tra le altre, l'addizionale Irpef, l'imposte sulle pubbliche affissioni e l'imposta di soggiorno. La consigliera Carpinello ha auspicato una revisione dei contributi e dei trasferimenti" e anche dei "parametri di stabilità" a favore dei Comuni. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie