Coronavirus: guarito, 24 giorni isolato a casa in una stanza

'Già ricominciato a correre sul tapis roulant'

"Sono rimasto isolato per 24 giorni in una stanza di casa, ho seguito scrupolosamente le indicazioni e sono riuscito a non diffondere il contagio: i miei famigliari sono rimasti negativi". Racconta così la sua esperienza di coronavirus, Dario Mantione, 52 anni, di Gressan, guarito da alcuni giorni. "Ora sto bene, ho ricominciato a correre mezz'ora al giorno sul tapis roulant", racconta soddisfatto.
    La brutta avventura è iniziata con i primi sintomi, l'8 marzo.
    Poi gli accertamenti in ospedale e il tampone. Una terapia antibiotica e la conferma della positività. Da quel momento inizia un isolamento scrupolosissimo: "Ho vissuto in una stanza separata, cambiando l'aria di frequente, mia moglie ha sempre disinfettato tutto con cura, parlavo con le mie figlie solo in video conferenza". Dopo 8 giorni, la febbre è sparita ma è rimasta la paura: "Avevo la sensazione che mi mancasse il respiro, ero convinto di soffocare, una notte ho chiamato il 118, è arrivata l'ambulanza, ma la saturazione era a posto; dopo, anche grazie al saturimetro, sono riuscito a controllare l'ansia". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie