Coronavirus: fugge con figlio dalla Svizzera, fermato al MB

Al traforo del Monte Bianco, 32enne italiano fuggito con figlio

(ANSA) - AOSTA, 06 APR - Era partito dalla Svizzera a bordo di un suv Audi Q3 insieme al figlio di sei anni e, una volta fermato per un controllo al traforo del Monte Bianco, ai poliziotti italiani ha dichiarato di voler raggiungere Roma "per fare acquisti". L'uomo, un trentaduenne italiano (A.C.) residente in Svizzera, si è rifiutato di fare ritorno a casa e gli agenti gli hanno così contestato la sanzione amministrativa di 400 euro prevista dal decreto legge del 25 marzo per limitare la diffusione del nuovo coronavirus.
    Nel frattempo la polizia ha contattato la moglie e ha scoperto che l'uomo si era allontanato da casa con il bambino, facendo perdere le proprie tracce. La donna era già nell'ufficio della polizia cantonale di Vaud per presentare denuncia di scomparsa ma, saputo che il marito e il figlio si trovavano negli uffici della polizia di frontiera italiana (che ha svolto il controllo con il reparto mobile di Milano), si è messa in viaggio per raggiungerli. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie