Coronavirus: Marquis, misure a rischio per problemi uffici

'Serve gruppo tecnico-amministrativo per velocizzare procedure'

   Le misure urgenti a sostegno dell'economia valdostana in crisi per l'emergenza coronavirus, in fase di predisposizione da parte della seconda commissione consiliare 'Affari generali', potrebbero essere messe a rischio da "difficoltà nella relazione e nella comprensione tra gli uffici della Regione e gli uffici del Consiglio". L'allarme è stato dato dal presidente della commissione Pierluigi Marquis, in una lettera inviata alla presidente del Consiglio Valle, Emily Rini, e al presidente della Regione, Renzo Testolin, in cui si propone di formare un gruppo tecnico per velocizzare le procedure.
    "La Commissione Affari generali si è prontamente attivata per la predisposizione urgente delle proposte di legge necessarie", spiega Marquis. Ma "dopo la riunione di venerdì 27 marzo, le interlocuzioni avute hanno mostrato difficoltà nella relazione e nella comprensione tra gli uffici della Regione e gli uffici del Consiglio, con un rallentamento dell'attivazione della produzione tecnico-legislativa", rileva il presidente. "È evidente - aggiunge - che, con le procedure attuali, i tempi saranno quelli ordinari e non sarà possibile rispondere in modo adeguato ai bisogni prodotti dall'attuale crisi".
    La proposta è dunque di formare un "gruppo tecnico-amministrativo interforze" dedicato al tema economico-sociale con i dirigenti le risorse sia della Regione sia del Consiglio regionale che "deve essere in grado di operare in rapidità e con facilità di collaborazione, per rispettare il cronoprogramma e per la rapida produzione dei testi tecnico-legislativi che recepiscano gli orientamenti politici che si stanno formando". 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie