Valle d'Aosta

Coronavirus: commissione, proposta Testolin è inadeguata

"Responsabile di insufficiente coinvolgimento amministrazione"

("Considerati i problemi socio-economici che la Valle d'Aosta deve affrontare con urgenza perché famiglie e imprese non possono aspettare" la seconda Commissione "Affari generali' ribadisce - a maggioranza - che "il Presidente della Regione debba rafforzare il coinvolgimento degli uffici nell'elaborazione delle misure a favore delle famiglie e delle imprese: la proposta del Presidente della Regione di costituire una struttura supplementare ed esterna è inadeguata e fuorviante, produce ulteriore dilatamento dei tempi ed è un singolare atto di sfiducia nei confronti degli uffici regionali, finendo per aggravare la situazione, proprio quando bisogna semplificare per essere operativi ed efficaci". "La costituzione di una unità tecnica esterna - si legge in una nota - costituirebbe il riconoscimento dell'incapacità della struttura della Regione ad affrontare direttamente la crisi"."L'insufficiente coinvolgimento dell'Amministrazione che si è finora osservato di fronte alla grave crisi che attraversiamo - prosegue la nota della commissione - è diretta responsabilità del Presidente della Regione. È il momento di superare l'isolamento e i comportamenti individualisti, bisogna attivare tutte le capacità interne finora tenute ai margini, far collaborare gli uffici del Consiglio e della Giunta, predisporre le misure di sostegno economico e sociale. È necessario che le risorse impegnate siano proporzionate all'urgenza e alla portata delle responsabilità pubbliche". 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie