Frode in appalto piscine Vda, quattro condanne

Anche un dirigente regionale. Pm, corsi a prezzi maggiorati

Quattro condanne nel processo per frode nelle pubbliche forniture sui corsi di nuoto organizzati tra il settembre 2017 e il settembre 2018 nelle piscine regionali di Aosta, Verres e Pré-Saint-Didier. Il gup Davide Paladino ha inflitto un anno e quattro mesi di reclusione a Gianluca Fea (che è anche dirigente della struttura Edilizia residenziale dell'assessorato regionale Opere pubbliche) e Maurizio Fea, il primo nel cda di Regisport e il secondo legale rappresentante di Asd Natatio omnibus, disponendo l'incapacità di contrattare con la pubblica amministrazione per un anno.
    Pamela Sorbara, legale rappresentante di Asd Aosta nuoto, e Nicola Abbrescia, legale rappresentante di Regisport, sono stati condannati a cinque mesi e 10 giorni. Secondo il pm Luca Ceccanti, i corsi - in difformità dal contratto tra Regione e Regisport - erano demandati alle due Asd e a volte con durata inferiore (45 minuti anziché un'ora) e costo superiore al previsto (di 0,5 - 3 euro per ora). La Regione Valle d'Aosta, non presentando le proprie conclusioni, ha implicitamente revocato la costituzione di parte civile. Le indagini erano state condotte dai carabinieri del Gruppo Aosta. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie