Mafia: Libera, serve più consapevolezza

Assemblea regionale anticipa manifestazione con Don Ciotti

(ANSA) - AOSTA, 14 FEB - "Dalle prime immagini trasmesse" in televisione "dopo lo scioglimento del Comune di Saint-Pierre c'è stato un tirarsi indietro da parte della popolazione. Bisogna lavorarci, ci va una maggiore crescita, una maggiore consapevolezza. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo insistito che ci fosse la manifestazione e che tornasse Don Ciotti". Lo ha detto Donatella Corti, referente di Libera Valle d'Aosta, a margine dell'assemblea dell'associazione. Tra i partecipanti anche il pm Luca Ceccanti. L'evento di lunedì 17 febbraio, '100 passi di speranza', a cui prenderà parte anche il fondatore di Libera, si svolgerà dalle 16.30 alle 18 con ritrovo in piazza Roncas e si concluderà in piazza Chanoux. "Nel gennaio 2019 - ha ricordato Corti - Don Ciotti era venuto per presentare una ricerca di Libera idee nella quale si diceva che non c'era la percezione del fenomeno mafioso in Valle e addirittura non se ne capiva la pericolosità sociale: neanche una settimana dopo era scattata l'operazione Geenna".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie