Perron, obiettivo è tutela autonomia

Presentata in aula la nuova maggioranza

Una "nuova proposta politica frutto di negoziazione tra forze che hanno lavorato in maniera trasparente" per un "progetto per il futuro". Obiettivo principale è la "salvaguardia dell'autonomia" per cui "è necessaria unione forze unionista, autonomisti e di centro sinistra". Così Ego Perron, capogruppo dell'Union Valdotaine, ha presentato la nuova maggioranza Uv, Uvp, Pd ed Epav proponendo la candidatura di Laurent Viérin alla presidenza della Regione Valle d'Aosta. Si tratta - ha aggiunto - di "un progetto a medio è lungo termine che ci impegniamo a presentare alle elezioni politiche e alle elezioni regionali" puntando, tra l'altro, a "rilanciare il sistema Valle d'Aosta" e a "innovare la gestione della cosa pubblica".

L.Vierin, lavorato per cambiare clima - "Abbiamo unito coloro che hanno voluto lavorare per cambiare un clima che non è un buon clima. Abbiamo guardato ciò che univa e questo è un messaggio per il futuro". Lo ha detto Laurent Vierin, presentando la sua candidatura a presidente della Regione Valle d'Aosta. "Sui grandi temi - ha aggiunto - occorre avere visioni comuni".

Baccega,  ora percorso stabilità verso elezioni - "Ora porteremo avanti una politica seria, di sviluppo, un percorso di stabilità verso le elezioni politiche e regionali. Siamo alleati con convinzione per difendere le prerogative dello Statuto Speciale". Lo ha detto Mauro Baccega, capogruppo di Epav, intervenendo al dibattito sulla candidatura di Laurent Vierin a presidente della Regione e sulla nuova maggioranza.

Guichardaz, riprendiamo percorso interrotto a marzo - Il programma della nuova Giunta regionale è il "ripristino di un percorso che aveva una chiara visione politica". Lo ha detto Jean-Pierre Guichardaz, capogruppo del Pd-Sinistra Vda, intervenendo in Consiglio regionale nel dibattito sulla formazione del nuovo governo regionale. "Il nostro programma è emergenziale, considerato lo scarso lasso di tempo che ci separa dalle elezioni - ha proseguito - un programma interrotto, non per nostra volontà, il 10 di marzo". "Pur tenendo i piedi per terra - ha poi precisato Guichardaz - guardiamo tuttavia oltre questa legislatura".

Rollandin, basta chiacchiere ora Giunta al lavoro - "La gente si aspetta che questo nuovo governo inizi subito a lavorare, ne ha basta delle chiacchiere: prima i risultati e poi le parole, la precedente Giunta ha detto tante parole". Lo ha detto in Consiglio regionale Augusto Rollandin (Union Valdotaine) nel dibattito che ha preceduto l'elezione del nuovo presidente della Regione, Laurent Viérin, e della nuova Giunta. "Quando si vuole strafare a livello dialettico si fa un buco a livello pratico - ha aggiunto - bisogna prima dare delle risposte e poi spiegare". "Faccio gli auguri alla nuova giunta - ha concluso - sono certo che dimostrerà quella coesione e quella trasparenza che la precedente Giunta non ha avuto".

 Quotazione Cva e ospedale in dossier nuova Giunta - Il "prosieguo dell'iter di valutazione della quotazione in borsa" di Cva e "il completamento della fase di valutazione per la realizzazione della nuova sede ospedaliera" sono due dei dossier urgenti indicati nel programma della nuova Giunta regionale, illustrato dal candidato presidente Laurent Viérin. Tra i temi indicati figura anche quello riguardante i rapporti con lo Stato e l'Europa per i quali si prevede "l'individuazione e l'implementazione di idonee strutture tecniche e politiche". In tema di trasporti, nell'agenda del nuovo governo regionale c'è la definizione degli accordi con Rfi e l'incentivazione della mobilità elettrica, oltre alla valutazione dei "collegamenti intervallivi" nella prospettiva di un "completamento dei domaines skiables". Si punta inoltre ad un ampliamento e rilancio dei cantieri forestali con la riapertura della graduatoria per nuove assunzioni con almeno 120 giornate lavorative e la "valorizzazione dei terreni agricoli e forestali abbandonati". Ampio il capitolo di impegni riguardanti la sanità e le politiche sociali: misure di sostegno alla natalità, alla famiglia e alle persone con disabilità, riduzione degli oneri familiari relativi ai servizi per la prima infanzia, razionalizzazione e unificazione della gestione dei servizi per anziani, potenziamento dei servizi sanitari sul territorio, oltre allo sblocco della scelta sul futuro del presidio ospedaliero e lo sviluppo di reti cliniche interregionali. Tra gli impegni della Giunta Viérin anche il piano straordinario dell'uso razionale delle acque, il rafforzamento del settore edilizio (favorendo l'accesso al credito e valorizzando l'imprenditoria locale), interventi sulla sicurezza delle scuole e la prevenzione del rischio idrogeologico. In campo universitario, si prevedono "adeguati finanziamenti" per la realizzazione del piano triennale di sviluppo dell'ateneo.

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie