Sequestrati 8,6 kg cocaina al M. Bianco

Arrestato corriere kosovaro. Operazione polizia di frontiera

La polizia di frontiera ha sequestrato 8,6 chilogrammi di cocaina al traforo del Monte Bianco. La droga era nascosta su un'auto diretta in Italia e guidata da un corriere kosovaro di 37 anni, arrestato per traffico internazionale di stupefacenti. Sulla purezza della cocaina sono in corso accertamenti. Il valore della cocaina sequestrata sarà stabilito esattamente "solo dopo l'esito degli accertamenti, ma sicuramente supera il milione e mezzo di euro", ha spiegato in conferenza stampa il vicequestore Alessandro Zanzi. L'operazione è scattata domenica 13 novembre, durante i controlli sulla piattaforma sud del traforo del Monte Bianco. Il kosovaro, B.H, incensurato era alla guida di un'Audi A5 non di sua proprietà e con targa svizzera. Era "in regola con i documenti, ma nonostante ciò era molto inquieto. I suoi telefoni cellulari inoltre erano in modalità offline. Quindi abbiamo proceduto a una perquisizione approfondita", ha aggiunto il dirigente della polizia di frontiera. La cocaina, divisa in otto panetti, è stata trovata nascosta nel telaio dell'auto, vicino al passaruota, all'interno del longherone. La quantità, 8,648 chilogrammi, "esclude ovviamente come destinazione il mercato locale e si inserisce in un contesto nazionale", ha detto il vicequestore Zanzi. Per questo, oltre alla squadra mobile, è stata informata anche la direzione centrale per i servizi antidroga. Nell'ottobre 2015, in un'operazione analoga, la polizia di frontiera aveva sequestrato 5,8 chilogrammi di cocaina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie