Festa a Sevnica, città natale di Melania Trump

Bar aperti tutta nella notte e sventolio di bandiere Usa nella città slovena

Redazione ANSA

Aria di festa non solo al quartier generale di Donald Trump a New York, ma anche nella piccola Sevnica, cittadina della Slovenia di appena cinquemila abitanti, a metà strada tra Lubiana e Zagabria (Croazia), e luogo di nascita della futura first lady americana, Melania Trump. Melania è nata a Sevnica nel 1970, quando la Slovenia era parte della Federazione jugoslava socialista guidata dal maresciallo Tito e dal suo Partito comunista.

I suoi genitori, entrambi semplici operai in pensione, come hanno notato i media di Lubiana, - erano vicino a Melania, e con lei sono saliti sul palco al momento del discorso di Trump. I pochi bar di Sevnica sono rimasti straordinariamente aperti tutta la notte, e con il delinearsi della vittoria di Trump cresceva anche l'entusiasmo degli ex concittadini di Melania.

All'annuncio delle reti americane che Trump aveva superato la soglia dei grandi elettori necessari per diventare presidente, si sono viste sventolare bandiere americane. I media sloveni ricordano che pochi mesi dopo le nozze con la sua terza moglie, Trump visitò la Slovenia, fermandosi anche a Bled, famosa località turistica nelle Alpi. Alcuni ipotizzano che le origini slovene di Melania potrebbero dare visibilità mediatica globale al piccolo Paese alpino di appena due milioni di abitanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA