Per Umbria jazz solo arrivederci a 2021

Annullata edizione di quest'anno si lavora già per il prossimo

(ANSA) - PERUGIA, 11 MAG - Per Umbria jazz l'annullamento dell'edizione di quest'anno per la pandemia di Covid è "solo un arrivederci" al 2021, quando la rassegna perugina tornerà dal 9 al 18 luglio. "Una qualsiasi parola sul nostro stato d'animo risulterebbe scontata ora" il commento di Carlo Pagnotta, direttore artistico di Uj con l'ANSA. La cosa sicura - aggiunge - è che questa estate "ci divertiremo con i vecchi filmati delle edizioni passate del festival, visto che stiamo lavorando per riproporre online i concerti che sono entrati nella storia del festival". Dal 1973, anno delle prima edizione, al 2019 (a parte i tre anni, dal 1979 al 1981, di interruzione in cui la rassegna non si svolse per una pausa di riflessione), Umbria jazz si è tenuta regolarmente anno dopo anno, con rassegne sempre memorabili. Quella dell'annullamento, per il prolungarsi dell'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 e "per l'incertezza che rende impossibile al momento la presenza dei tanti artisti internazionali", è quindi una nuova difficoltà che lo storico direttore artistico non si era mai trovato ad affrontare. Un annullamento presentato però come un "arrivederci" al 2021, con l'annuncio anche delle nuove date.
    Pagnotta tiene a precisare che si sta comunque cercando di "non annullare i concerti che erano in programma ma per posporli".
    "Stiamo lavorando adesso come avremmo fatto in tempi normali ad ottobre-novembre per programmare il festival estivo" aggiunge.
    Ed un paio di concerti previsti per questa estate, infatti, sono già stati riprogrammati al 2021 con queste date: Tom Jones (13 luglio) e Redman-Mehldau-McBride-Blade 'A MoodSwing Reunion' (14 luglio). "Stiamo riprogrammando anche gli altri - sottolinea Pagnotta - e nei giorni successivi continueremo ad annunciare i concerti posposti con comunicazioni sulle nuove date, visto che ce ne sono molti che saranno confermati per il 2021". Si dovrebbe andare già con la conferma al 2021, a quanto si apprende già secondo qualche indiscrezione, anche per altri concerti di punta dell'edizione 2020 e che stavano andando molto bene in prevendita come quelli con le pop-star Lenny Kravitz e Mika. Sull'ipotesi di una versione ridotta di Uj da tenersi a settembre-ottobre, come si dovrebbe verificare a fine agosto per il festival dei Due Mondi di Spoleto, Pagnotta limita a dire "stiamo a vedere". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie